fbpx
Cronache

Costituzione della CamCom, Regione costituisce Collegio di Garanzia

«Prendiamo atto con piacere che, sebbene con ingiustificabile ritardo rispetto alle precise e dettagliate segnalazioni da noi effettuate fin dal mese di dicembre, il governo regionale ha ritenuto di dovere costituire un Collegio di Garanzia “per la supervisione delle procedure ordinate alla correttezza delle operazioni elettorali e la legittima costituzione della Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Catania, Ragusa e Siracusa della Sicilia Orientale“.

In base al decreto istitutivo il collegio, ancora da nominare, dovrà supportare gli uffici “nell’attività di riesame delle procedure avviate e degli atti medio tempore adottati” con il preciso incarico di “valutare i dovuti percorsi risolutivi”, nonché della “consequenziale predisposizione dei provvedimenti espressione dei poteri di conferma o di autotutela ritenuti più opportuni, ed eventualmente sollecitando le dovute segnalazioni alle Autorità competenti”. Ci auguriamo, quindi, che tale provvedimento segni una netta inversione di rotta rispetto al passato recente, che ha visto la totale inerzia delle istituzioni, tanto ministeriali quanto del governo della regione, pur in presenza di falsi accertati e di palesi illegittimità.

Inoltre auspichiamo che il collegio sia composto da personalità in grado di garantire l’effettiva terzietà per valutare approfonditamente nel merito gli atti e le scelte fin qui poste in essere ed assicurare, prima del suo completamento, che la procedura rispetti le leggi e garantisca l’effettiva correttezza degli atti e la piena trasparenza e legalità.

Chiediamo, pertanto, fin d’ora, di essere auditi dall’istituendo Collegio, a cui potremo consegnare le prove documentali dei fatti denunciati nei mesi scorsi e già portati allattenzione dell’Autorità Giudiziaria. Nel frattempo ci auguriamo che la regione voglia mettere a disposizione, per la dovuta trasparenza, tutti gli atti della procedura di costituzione della supercameradi Catania-Siracusa-Ragusa, richiamati dal decreto istitutivo del collegio, permettendo così l’accesso agli atti fin qui inspiegabilmente e illegittimamente negato dal Commissario. Riteniamo infatti che, se il procedimento è regolare, non vi sia alcuna ragione per negare tale fondamentale diritto di trasparenza».

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button