fbpx
Primo PianoSanitá

Codacons, attivato lo sportello “SOS PRONTO SOCCORSO CATANIA”

“Non sarà un giorno di festa il 18 novembre per la città di Catania. Anzi, potrebbe essere l’inizio di un periodo difficile e pericoloso”. Ad affermarlo è il  Presidente Regionale Codacons, Giovanni Petrone.

SOS PRONTO SOCCORSO CATANIA“, lo sportello di Codacons

«La chiusura del Pronto Soccorso del P.O. “Vittorio Emanuele II” e il conseguente trasferimento presso il Policlinico Universitario – spiega  Petrone –  lascerà completamente sguarnita la popolatissima parte sud della città con gravissime ripercussioni sulla sicurezza e l’incolumità della popolazione».

«Chi ha deciso questo trasferimento avrebbe certamente dovuto prevedere che, senza tempi certi relativamente all’apertura del “S. Marco” – si legge nella nota del Presidente Codacons – si abbandoneranno oltre centomila persone all’isolamento emergenziale».

«Questo comporterà un sovraccarico ingestibile per l’unico pronto soccorso centrale che sarà il “Garibaldi” – prosegue Petrone – e, di conseguenza, si aggraverà il già cronico deficit dello stesso presidio».

«Prevedendo quindi che tale inopportuna decisione provocherà ritardi e difficoltà nella gestione delle emergenze il Codacons attiverà da subito lo sportello “SOS PRONTO SOCCORSO CATANIA”  (con sede in via Musumeci 171) che raccoglierà tutte le criticità e le proteste dei cittadini relativamente a questo trasferimento, garantendo assistenza legale per ogni disagio e per ogni inefficienza che possa essere addebitata a questo improvvido trasferimento».

˜ DB

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.