fbpx
CronacheNews in evidenza

Arrestato pusher, nascondeva in casa 9 kg. di cocaina – VIDEO

Parisi Vittorio classe 1962Catania – La Polizia di Stato ha tratto in arresto Parisi Vittorio (cl.1962), pregiudicato, responsabile di detenzione ai fini di spaccio di ingente quantità di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

A seguito di attività info-investigativa, personale della Squadra Mobile – Sezione “Antidroga” apprendeva che nella giornata di sabato 18 giugno u.s. sarebbe giunto in questo centro un carico di droga destinata a Parisi Vittorio, pregiudicato, domiciliato a Misterbianco (CT).

Veniva, pertanto, predisposto, sin dalla mattina, un mirato servizio di osservazione nei pressi del domicilio del Parisi con l’impiego di diverse pattuglie dell’Antidroga.

Dopo una prolungata attesa, gli uomini della Mobile notavano il soggetto uscire a piedi dall’abitazione ed allontanarsi, pertanto decidevano di procedere al controllo.

Parisi manifestava evidenti segni di insofferenza, ingiustificati visto le circostanze di tempo e di luogo: gli investigatori, insospettiti dall’anomalo comportamento del soggetto decidevano di eseguire immediatamente una perquisizione domiciliare ad esito della quale venivano rinvenuti e sequestrati  9 panetti di cocaina (alcuni riportanti la scritta “Teka” “500” “Generali” e “James”) per un peso complessivo di 9 kg. circa, in parte occultati all’interno della camera da letto ed in parte in cucina.

Nell’abitazione veniva, altresì, rinvenuto anche uno “scanner” rivelatore di microspie.

La droga del valore di circa 450.000 euro, avrebbe fruttato su “piazza” oltre 2.000.000 di euro circa.

Presso gli Uffici della Squadra Mobile sono disponibili le immagini dell’operazione.

Espletate le formalità di rito, Parisi Vittorio è stato associato presso il carcere di piazza Lanza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=VVk0JCGVDaI&feature=youtu.be” width=”500″ height=”300″]

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button