fbpx
NeraPalermoPrimo Piano

Clochard ucciso: fermato un minorenne rumeno a Palermo

I Carabinieri di Piazza Verdi hanno fermato un sedicenne rumeno, sospettato di aver ucciso il clochard in Piazza Ungheria a Palermo

Fermato un minorenne per l’uccisione del clochard a Palermo

Ieri un minorenne rumeno è stato fermato per l’uccisione del clochard a Palermo. Nei video di sorveglianza analizzati dai Carabinieri di Piazza Verdi si vedono due ragazzi aggirarsi nella zona di Piazza Ungheria.

Le indagini hanno portato all’identificazione di due minorenni rumeni, che ieri sono stati interrogati nella caserma di Piazza Verdi. Domenica notte si sarebbero trovati nel luogo dove il clochardAid Abdellah, per tutti “Aldo”, è stato trovato senza vita. Ucciso mentre dormiva davanti alla saracinesca di un negozio insieme al suo inseparabile gatto “Helios”.

Dalle perquisizioni negli appartamenti dei due sospettati sarebbero stati trovati elementi compatibili con un’aggressione. Sono stati acquisiti gravi indizi di colpevolezza nei confronti del giovane, accompagnato presso il centro di prima accoglienza di Palermo. Quindi nella notte, i Carabinieri  della compagnia di Piazza Verdi, hanno eseguito il decreto di indiziato di delitto. Decreto emesso dalla procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo in data odierna.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando ha accolto la proposta fatta da diversi commercianti della zona. Ha incaricato la commissione Toponomastica di avviare le procedure per l’intitolazione dei portici ad Abdellah.
Orlando ha affermato che “questa tragica morte ha suscitato grande emozione in città, così come tante manifestazioni di affetto. Ricordarlo e ricordarne la semplicità, la dignità e la delicatezza con cui ha vissuto a Palermo ci sembra un atto doveroso, che sono certo sarà condiviso da tanti”.

 

M.C.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button