fbpx
CronacheEconomiaMultimediaNews

“Cittadini del Mondo”, tra serre e centri di accoglienza il nuovo reportage della Cgil

Dopo TerraNera, il sindacalista Massimo Malerba ed il regista Riccardo Napoli si cimentano in un altro videoreportage, tra le srade e le campagne del ragusano. Scicli, Vittoria, Modica e infine Pozzallo, le serre ed i centri di accoglienza ed il “cimitero” dei barconi sono al centro di “Cittadini del Mondo”.

“Abbiamo raccolto tante testimonianze, dai lavoratori immigrati di Rosarno, al sindaco di Pozzallo all’Imam di Ragusa, ma anche quelle di Susanna Camusso, Michele Pagliaro, Giacomo Rota, Torò Tripi, Marinella Migliorini, Celeste Logiacco, Francesco Sciotto, Sonia Alom e padre Beniamino Sacco – dicono Malerba e Napoli- Quest’anno il primo maggio è passato in secondo piano nei media tradizionali, più impegnati a raccontare l’Expo. Noi invece abbiamo scelto di mostrare la vera faccia di questa edizione 2015 della Festa del lavoro che non a caso a livello nazionale è stata celebrata dai sindacati uniti a Pozzallo, in nome di migranti che hanno perso la vita in nome della libertà e dei migranti che arrivano nel nostro Paese colmi di speranza”.

Per il segretario generale della Camera del lavoro di Catania, Giacomo Rota, “il valore della testimonianza è uno dei valori del sindacato . Con questo video raccontiamo il lavoro che non c’è e quello esistente ma in pericolo. Ancora una volta lo facciamo anche  attraverso le immagini che mostrano il nostro Primo maggio”.
Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker