fbpx
CinemaEventiLifeStyleNews in evidenza

CineMigrare: ai Benedettini il cinema che parla di immigrazione ed integrazione

«Quando si avvicina uno straniero e noi lo confondiamo con un nostro fratello, poniamo fine a ogni conflitto. Ecco, questo è il momento in cui finisce la notte e comincia il giorno», scrive Paulo Coelho nel suo memorabile racconto Il momento dell’aurora. E proprio su queste parole significative bisognerebbe far leva per coltivare la conoscenza e l’integrazione nei luoghi di maggiore concentrazione culturale.

Locandina di CineMigrare 2017

Luogo di cultura per eccellenza è l’ex Monastero dei Benedettini, oggi sede del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania, location di prestigio dove si terrà la prima edizione del festival CineMigrare – Rassegna Internazionale di Cinema Senza Frontiere.

L’evento, articolato in un’unica giornata e a ingresso totalmente libero, prevede la proiezione di due documentari e due cortometraggi prettamente legati al tema dell’integrazione di soggetti stranieri ed espressioni di comunità immigrate presenti in Italia.

Il festival nasce nell’ambito della programmazione internazionale dell’Hub International Film Fest ed è organizzato dalla giovane e dinamica Associazione Culturale No_Name, in collaborazione con il Centro di Progettazione e Ricerche Geografiche – ProGeo e le Associazioni HUBITALIA e Gravina Arte, con il patrocinio del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania.

Locandina del documentario Al di là del mare

Il programma della rassegna, che si svolgerà il 12 maggio e avrà come sede principale l’Auditorium Giancarlo De Carlo, prevede non solo la proiezione di documentari e cortometraggi sulla tematica in questione, ma anche due conferenze che avranno come protagonisti i registi Francesco Di Martino (U stisso sangu – Storie più a sud di Tunisi), Fabio Schifilliti (Al di là del mare: la paura e la speranza) e Daniel Pellegrino (Tor). Nell’occasione, i registi verranno insigniti dello speciale Premio CineMigrare 2017 per “aver saputo veicolare la conoscenza del tema dell’immigrazione e dell’integrazione“. Inoltre, ad arricchire gli incontri in qualità di moderatori e relatori ci saranno Nunzio Famoso (docente universitario di Geografia), Alessandro Aiello (Scuola FuoriNorma), Lucio Di Mauro (giornalista televisivo) e Andrea Maglia (giornalista).

Curatori della manifestazione sono Cirino Cristaldi, Giampiero Gobbi e Flavio Picciolo, membri del direttivo dell’Associazione Culturale No_Name.

 

Programma

Venerdì 12 maggio 2017

Ore 11.00U stisso sangu, il crudo racconto del viaggio della speranza

Andrea Maglia (giornalista), Alessandro Aiello (Scuola FuoriNorma), Francesco Di Martino (regista). Prevista un’apertura con proiezione del cortometraggio Il potere dell’oro rosso e una chiusura con premiazione del regista e proiezione del documentario U stisso sangu – Storie più a sud di Tunisi.

Ore 18.00Mediterraneo, nuovi scenari geopolitici

Lucio Di Mauro (giornalista televisivo), Nunzio Famoso (docente universitario di Geografia), Daniel Pellegrino (regista), Fabio Schifilliti (regista). Prevista un’apertura con proiezione del cortometraggio Tor e una chiusura con premiazione dei registi ospiti e proiezione del documentario Al di là del mare: la paura e la speranza.

 

Elenco completo opere proiettate

U stisso sangu – Storie più a sud di Tunisi, Francesco Di Martino, 2009 (55 minuti, documentario);

Al di là del mare: la paura e la speranza, Fabio Schifilliti (in qualità di supervisore alla regia), 2016 (21 minuti, documentario);

Tor, Daniel Pellegrino, 2017 (15 minuti, cortometraggio)

Il potere dell’oro rosso, Davide Minnella, 2015 (19 minuti, cortometraggio).

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button