fbpx
BenessereFoodLifeStyle

5 cibi che migliorano il cervello e la memoria

Tutti sanno che il cibo è una delle più importanti risorse che abbiamo per mantenerci sani e attivi durante la giornata, ritardare l’invecchiamento delle cellule e aumentare le difese immunitarie, ma conosciamo nello specifico i cibi che nutrono la mente? L’institute of Food Technologists ha stilato una vera e propria “lista della spesa” con cibi utili a potenziare la memoria e ritardare l’invecchiamento cerebrale abbinati ad uno stile di vita sano, attività fisica e benessere psicologico.

I cibi che nutrono il cervello e potenziano la memoria

  •  Cacao. Facciamo chiarezza: cacao non è cioccolato. Il cacao e ciò che si ricava dai semi di cacao puri e si differenzia dal cioccolato per via della sua purezza e assenza di latte o aromi artificiali vari. I flavonoli contenuti nel cacao sono in grado di migliorare la circolazione del sangue e la salute del cuore. E’ stato inoltre riconosciuto al cacao il merito di far crescere i livelli di serotonina nel sangue e garantire uno stato di benessere diffuso contro lo stress e l’ansia. Mangiare cacao può anche migliorare la memoria e la concentrazione: molti studenti usano mangiare cacao prima o durante lo studio per stimolare le sinapsi e la memoria.
  • Omega-3. Oltre a migliorare la salute del cuore, recenti studi hanno scoperto che gli acidi grassi omega-3 sono in grado anche di migliorare la salute celebrale. Si pensa che agiscano sulla memoria a lungo termine, quella che ci consente di ricordare episodi avvenuti in passato. Gli omega-3 sono presenti nel salmone, nel pesce azzurro e nell’olio di semi di linofeed_your_brain
  • Magnesio. Energia, vitalità e reattività mentale: questi i pregi del magnesio, importante compagno di viaggio sia per sportivi (evita i crampi), studenti o persone che hanno avuto problemi al cervello. Il magnesio è presente nell’avocado, banana e cacao.
  • Noci. La frutta secca in generale contribuisce al benessere del cervello, ma le noci possiedono sorprendenti proprietà antiossidanti e anti-invecchiamento cerebrale precoce. Sono inoltre perfette per fare un sano rifornimento di energia tra una pausa e l’altra. Attenzione a non mangiarle appena dopo i pasti: possono far gonfiare la pancia infatti è consigliabile assumerle a stomaco vuoto.
  • Mirtilli. Grazie alla presenza di antocianine, i mirtilli sono un ottimo rimedio per migliorare la microcircolazione del corpo. E’ risaputo anche che i mirtilli sono antiossidanti e antiinfiammatori per eccellenza. Attenzione a consumare sempre frutta fresca e non comprata in scatola e conservata a lunga scadenza.

I nemici della salute cerebrale sono invece zuccheri, farina raffinata, cibi grassi e oleosi e carne in scatola. Facciamo attenzione a cosa mettiamo nel piatto!

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button