fbpx
LifeStyleNews in evidenza

“Ci rivedremo presto” diventa “inshallah” su google traduttore

Per diversi minuti intorno alle ore 18:00 del 16 novembre il programma google traduttore ha tradotto la locuzione “ci rivedremo presto” in inshallah.

Inshallah significa in Arabo “Allah vuole”; inshallah è inoltre il titolo di un libro di Oriana Fallaci, la “profeta” del terrorismo islamico.

Fra le lingue che hanno tradotto “ci rivedremo” presto in inshallah, dunque in “Allah vuole”,  il birmano, il creolo haitiano, il vietnamita e persino il croato.

Scherzo di pessimo gusto o minaccia in codice? Staremo a vedere, intanto si aspettano le reazioni di Google. Un bug del genere non può essere casuale, anche se si è trattato di uno scherzo è giusto trovare i responsabili.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button