fbpx
CronachePrimo Piano

Chiude il sabato il settore abbigliamento e casalinghi della “Fiera o Luni”, USB: “Non siamo tutti uguali”

La chiusura del settore abbigliamento e casalinghi imposta il sabato dalla Polizia Municipale ha destato non poche polemiche da parte sia degli ambulanti della Fiera o Luni sia dalle associazioni di categoria.

I primi, però, hanno disatteso l’ordinanza e sabato mattina hanno montato le proprie bancarelle.

«L’intervento della polizia municipale -denuncia USB– ha contrastato chi ha osato disattendere una chiusura a dir poco confusionaria. Non sappiamo al momento se sono stati o saranno elevati da parte della PM verbali e multe. Ma di una cosa siamo certi: non siamo tutti sulla stessa barca! Infatti, gli ambulanti “da fera” con posto fisso per questa chiusura coatta, che con la libera interpretazione dell’attuale DPCM interessa tutti i sabati,  non riceveranno un solo centesimo di ammortizzatori sociali da parte dello stato! Come Federazione Del Sociale  USB Catania  sabato  abbiamo portato “sul campo” la nostra solidarietà a questa categoria di lavoratrici e lavoratori con partita IVA. Solidarietà  che abbiamo sostenuto anche con la distribuzione del nostro volantino “Tu ci chiudi, tu ci paghi».

«Come Federazione del sociale USB Catania denunciamo un altro aspetto grave di quello che è  accaduto sabato mattina. L’amministrazione comunale alla Fiera era totalmente assente. Dunque per imporre la chiusura delle bancarelle  ha ricorso esclusivamente alle maniere forti, mani militari appunto».

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker