fbpx
NewsSocial

Chi sale e chi scende su fb nell’ultima settimana del 2016

Da Natale a Capodanno il passo è stato piuttosto breve con una sola certezza perseverante “L’anno che sta arrivando tra un anno passerà” che suona più come premio di consolazione che altro. Intanto siamo ancora qui a raccontare i principali post su facebook che hanno caratterizzato la settimana appena trascorsa.

Iniziamo da Accursio Sabella con l’accento sui musicisti passati a miglior vita.

accursio-sabella

“Ha proprio ragione: una vera e propria strage!”, penserete voi. In realtà si tratta esclusivamente di un fenomeno demografico legato ai processi di industrializzazione discografica. Ma l’argomento è rimasto tra i più gettonati, mentre abboccavamo il baccalà fritto del giorno prima. Quindi sale Nellina Laganà che ha colto nel segno!

nellina-lagana

A trattarsi bene, in pieno spirito natalizio catanese è stato Giuseppe Idonea che si piazza tra i posti più bassi della nostra classifica perché non basta postare la foto su facebook: gli amici vanno invitati!

giuseppe-idonea

Tra le posizioni più alte, invece, si colloca Simone Dei Pieri con una sacra verità e un religioso omaggio alla tuma!

simone-dei-pieri

D’altronde, Natale è soprattutto questo: cibo e parenti curiosi. E così torna in classifica Marco Fallanca che speriamo abbia trovato un avvocato che lo possa accompagnare fino al 6 gennaio. Ne abbiamo un paio che sarebbero disponibili per qualche fetta di panettone con l’uvetta e senza canditi.

 marco-fallanca

Ad allietare questi giorni di festa, la straordinaria nevicata che ha imbiancato (senza i prodigi di Enzo Bianco) il capoluogo etneo. Il post più significativo, che vale più di mille parole, giunge dalla bacheca di Giuseppe Distefano.

giuseppe-distefano

“Arizzunu i carni”, scrive un amico tra i commenti, con tutte le ragioni del caso.

Nonostante le condizioni climatiche particolarmente avverse, sono proseguiti i preparativi dei festeggiamenti in Piazza Duomo. A dare il LA ai detrattori abituali al concertone di fine anno è stato Salvatore Massimo Fazio con il suo post intitolato “Carmen Consoli ci ha scassato la minchia, atto II”. Evidentemente i contestatori non hanno ben letto le intenzioni del noto filosofo e psicoterapeuta catanese che rimarcavano l’ipocrisia e l’incoerenza a suo dire dell’artista, e si sono concentrati sullo spettacolo proposto (senza davvero conoscerlo) e sui costi.
Scendono perciò i commentatori al post di Salvatore Massimo Fazio che non possono essere citati uno per uno perché ne verrebbe fuori una carneficina e vogliamo essere buoni per tenere fede alla promessa fatta all’inizio di queste festività. Ad aggravare la loro posizione, il fatto che abbiano totalmente ignorato la proposta di Fazio di candidare il nostro direttore Marco Benanti a sindaco, e Marco Pitrella a vicesindaco: si propone perciò lo sciopero dell’arancino a partire dal 7 gennaio fino a data da destinarsi.

Premio speciale della settimana, va al sindaco Enzo “manidiforbici” Bianco (semicit. Manlio Messina) per l’ennesimo taglio del nastro rubato questa volta a Raffaele Lombardo e ai cittadini proponenti che permette al consigliere Sebastiano Arcidiacono di rimanere stabile in classifica.

sebastiano-arcidiacono

Prima o poi, questo cinema finirà: possa essere il 2017 foriero dell’auspicabile radicale cambiamento.

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker