fbpx
PoliticaPrimo Piano

Il centrodestra e la costituzione della seconda gamba. Musumeci a un bivio

Musumeci "Vogliamo rinvigorire il centrodestra", Toti "Serve una seconda gamba che consenta alla Lega di emanciparsi dal M5S", Meloni "Un altro importante passo avanti nella costruzione di quella “seconda gamba” del centrodestra"

I governatori di Liguria e Sicilia, Giovanni Toti e Nello Musumeci hanno avviato un percorso per “dare una seconda gamba al centrodestra”. La Meloni afferma “Sono sinceramente felice, oggi si lavora al progetto di riportare il centrodestra al governo liberando Salvini e la Lega dalla morsa del M5S. Un movimento conservatore e sovranista ”.

C’è movimento nel centrodestra, Giorgia Meloni applaude all’iniziativa di Toti e Musumeci. Un altro passo avanti nella costruzione della “seconda gamba” del centrodestra. Iniziativa lanciata lo scorso settembre ad Atreju alla presenza di Giovanni Toti e Nello Musumeci.

“Sono sinceramente felice che oggi i governatori di Liguria e Sicilia ribadiscano la loro volontà di lavorare al progetto di riportare il centrodestra al governo liberando Salvini e la Lega dalla morsa del M5S. Un movimento conservatore e sovranista capace di raccogliere culture e identità diverse ma tutte accomunate dalla volontà di affermare e difendere l’interesse nazionale italiano”.

“Le elezioni europee del 26 maggio rappresenteranno una tappa fondamentale di questo percorso e le continue adesioni che stiamo avendo in queste settimane ci fanno essere estremamente ottimisti sul futuro di questo progetto”. Queste le parole del Presidente FDI riportate in una nota.

“Che ci sia una lega che è inchiodata per assenza di alternative al movimento 5 stelle al governo è un fattore sotto gli occhi di tutti”, ribadisce Toti. “Quindi serve una seconda gamba che consenta alla Lega di emanciparsi dall’abbraccio dei 5 stelle. E, dall’altra parte, dare una casa alle tante anime del centrodestra, in cui ci sono tra gli altri riformatori e liberali, di questo Paese”.

“Vogliamo rinvigorire il centrodestra, senza parlare di contrapposizioni a Salvini”, afferma Nello Musumeci. “Vogliamo creare un’alternativa a questo governo recuperando la Lega al centrodestra”.

Ed ecco che Musumeci si trova ad un bivio politico

Da un lato la Meloni con Salvini e i consensi che aumentano di giorno in giorno. Dall’altro Toti, appartenente a Forza Italia, che al momento vede una leggera ripresa grazie all’annuncio di Berlusconi di voler scendere di nuovo in campo politico.

Ma Musumeci deve stare molto attento. Infatti il Governatore non può dimenticare che è sostenuto da una coalizione che difficilmente, in questo momento, accetterebbe un accordo con la Lega.

Se ci fosse un accordo del genere potrebbe crearsi qualche difficoltà interna al governo siciliano. Ciò non è auspicabile, vista la mancanza di una maggioranza a sostegno dell’esecutivo all’Ars. Qualche nuova indicazione si attende dopo il rimpasto, che dovrebbe concretizzarsi prima delle elezioni Europee.

I 25 anni di Forza Italia e Giovanni Toti

I parlamentari nazionali di Forza italia si incontreranno oggi pomeriggio al Cineteatro Rivoli di Mazara del Vallo. Si celebrano i primi 25 anni del partito del Cavaliere e, tra gli argomenti a tavola, sicuramente si parlerà del meeting Toti-Musumeci e della non menzione di Forza Italia.

Teoricamente e storicamente la seconda gamba del centrodestra sarebbe Forza Italia, partito del Governatore Toti, stranamente dimenticata. Quella Forza Italia che in Sicilia con la leadership di Gianfranco Micciché si caratterizza fortemente in chiave anti-Salvini.

 

M.L.C.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.