fbpx
CronacheNews in evidenza

Centro antiviolenza Galatea all’amministrazione: “Sia concretamente presente”

Catania – C’è molta amarezza al centro antiviolenza Galatea, così come probabilmente anche negli altri centri che seguono le donne vittime di abusi domestici.

Ieri sera, il consiglio comunale ha bocciato l’emendamento per il finanziamento ai centri antiviolenza promosso dai consiglieri Notarbartolo, Saverio e Vullo. Trentamila euro che sarebbero stati impegnati nella lotta contro i femminicidi.

“L’amministrazione dovrebbe essere presente concretamente”. Ad affermarlo l’avvocato Maria Concetta Tringali, dell’associazione Galatea. “Solo poco tempo fa il sindaco ha inaugurato una panchina rossa in piazza Verga per ricordare le vittime di femminicidio. È un bellissimo gesto per sensibilizzare l’opinione pubblica e ricordare, ma abbiamo bisogno anche di aiuto”.

Le volontarie dei centri antiviolenza sono sempre in prima linea per la prevenzione, protezione delle vittime e nelle persecuzione del reato. E se da un lato mettono a disposizione tempo, professionalità e denaro con fondi comuni, dall’altro la mancanza di finanziamenti pone un limite alle loro azioni.

“I finanziamenti – dichiara l’avvocato – non vanno nelle nostre tasche, non vanno nelle casse dei centri, servono al solo scopo di portare avanti questa lotta. Adesso è il momento che si abbandoni l’ipocrisia e si faccia qualcosa di tangibile”.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker