fbpx
Nera

“Cavallo di ritorno” finito male: 65enne brucia auto

“Un cavallo di ritorno” finito male ha portato il 65enne Armando Pulvirenti a dare fuoco ad un’auto. I Carabinieri della Stazione di Trecastagni hanno così arrestato l’uomo con l’accusa di furto aggravato e danneggiamento seguito da incendio. 

È accaduto la scorsa notte in via Sant’Andrea, luogo in cui i militari hanno intercettato ed ammanettato il malvivente reduce dal furto di un’autoradio da una Fiat Punto di una donna. L’uomo, prima di rubare, però ha cosparso i sedili di liquido infiammabile per darle fuoco. Il tempestivo intervento dei carabinieri, avvisati telefonicamente dai vicini di casa della vittima, ha consentito di domare il principio di incendio. A provocare il gesto, la denuncia della donna a seguito del furto di un’altra automobile di sua proprietà. In quell’occasione, la vittima invece di pagare la somma avanzata per la restituzione della vettura ha preferito denunciare. Tentativo fallito per il “cavallo di ritorno”.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è astato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.