fbpx
GiudiziariaNews

Cavalli contro Cavalli: vince il Made in Sicily

Una lotta che poteva sembrare impari ma che ha visto vincere il Made in Sicily.

Roberto Cavalli, patron della Maison Cavalli, aveva citato una sua omonima, Luciana Cavalli, accusandola di rovinargli gli affari. Luciana Cavalli, infatti, è un’artigiana di Aci Castello che realizza scarpe e borse fatte a mano.

Il calzaturificio ha una storia di oltre 30 anni e ha usato il proprio marchio di fabbrica. La maison aveva invece fatto causa all’artigiana per uso improprio del marchio, stabilendo un danno di diecimila euro al giorno.

Dopo sei anni, la decisione del tribunale: il giudice di primo grado del Tribunale di Catania, sezione delle imprese, ha dato ragione a Luciana Cavalli, che non dovrà ritirare il marchio che porta il suo nome e cognome, né pagare i danni.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button