fbpx
CronachePrimo Piano

Catturato latitante a Caltagirone: nel covo patenti false e una pistola

È finita la fuga del 58enne Salvatore Asta, latitante dallo scorso 29 luglio dopo le accuse di tentato omicidio, concorso in rapina, lesioni personali aggravate, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, detenzione illegale di armi e munizioni , uso di atto falso. I reati, avvenuti a Bochum, in Germania, tra il 2016 e il 2019, prevedevano una pena di oltre 14 anni emessa dalla Corte di Appello di Roma.

Il 25 luglio era iniziata la latitanza per Asta, nascosto per mesi in un’abitazione nella periferia di Mazzarrone, nel catanese. Sull’uomo, inoltre, pendono le accuse di sostituzione di persona e false dichiarazioni sull’identità o sulle qualità personali proprie o di altri. Infatti, all’atto della cattura l’uomo aveva con sé due patenti di guida, entrambe rilasciate dalla M.C.T.C. di Caltanissetta, intestate ad una terza persona ma con sopra applicate le foto del
catturando. Nonché una tessera sanitaria intestata ad un’altra persona.

L’imponente operazione, che prevedeva diverse Squadre d’intervento, ha consentito l’arresto in flagranza di un 58enne di Mazzarrone, responsabile di aver favorito la latitanza del catturando. L’uomo, infatti, ha messo a disposizione la propria abitazione ad Asta, realizzando anche un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. Ma il 58enne non è l’unico complice: denunciato anche un 53enne di Caltagirone proprietario di un’abitazione rurale ubicata in contrada Noce-Marfisa a Caltagirone, altro luogo in cui si riteneva potersi nascondere il ricercato. Qui, i carabinieri nel corso di una prima perquisizione, hanno rinvenuto e sequestrato una pistola a salve marca Automatic Bruni 96, cal. 8. L’arma con canna modificata artigianalmente era idonea all’offesa.

Il catturando si trova attualmente rinchiuso nel carcere di Caltagirone. Mentre l’altro arrestato attenderà la direttissima agli arresti domiciliari.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker