fbpx
CronachePrimo Piano

Catania zona protetta: ecco tutte le restrizioni

Da ieri sera tutta l’Italia è zona protetta. Il premier Conte, infatti, ha firmato il decreto che estende lo stato di emergenza in tutta la penisola con dure restrizioni.

Il dpcm cambierà inevitabilmente le nostre abitudini quotidiane fino al 3 aprile ma l’appello del Presidente del Consiglio è chiaro. Al primo posto c’è la salute del cittadino. Il rispetto delle regole permetterà di contenere il contagio e non affaticare il sistema sanitario ormai quasi al collasso.

«I numeri ci dicono che stiamo avendo una crescita importante delle persone in terapia intensiva e purtroppo delle persone decedute. Le nostre abitudini vanno cambiate ora: dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa per il bene dell’Italia. Lo dobbiamo fare subito e ci riusciremo solo se tutti collaboreremo e ci adatteremo a queste norme più stringenti», ha dichiarato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Le restrizioni

Concessi gli spostamenti motivate da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità quali la spesa per rifornirsi di generi alimentari o motivi di salute. Per muoversi sarà necessario esibire un documento di autocertificazione disponibile in tutte le stazioni delle Forze dell’Ordine. Una possibile bugia in merito rappresenta un reato.

Le attività di ristorazione e bar potranno rimanere aperte ma solo dalle 06:00 alle 18:00 con obbligo, a carico del gestore, di disporre la distanza di sicurezza tra le persone di almeno un metro.

Chiuse le scuole, atenei, palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere. Sospesa ogni tipologia di competizione sportiva e forma di assembramento. Inoltre, stop ai centro commerciali nel fine settimane. Continueranno a rimanere aperte farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari ma sempre nel rispetto delle condizioni di sicurezza.

Il governo raccomanda dunque di rimanere in casa, rispettando le norme varate  in questo momento di difficoltà.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker