fbpx
Cronache

Catania, Zia Lisa: razziano cavi Enel, il danno è di oltre 5 mila euro

Arrestati due paternesi di 22 e 29 anni, rispettivamente: Antony Saverio Pantò e Petar Salpietro, entrambi responsabili di tentato furto aggravato in concorso. La chiamata ai carabinieri proviene dall’istituto di vigilanza, a seguito dell’attivazione di un sistema d’allarme, installato in una ditta di forniture di attrezzature agricole sita in via Zia Lisa. Il successivo intervento dei militari consente, quindi, di verificare che 2 uomini, penetrati nel piazzale della ditta, stavano armeggiando, su una cabina elettrica Enel.

I due ladri, alla vista dei militari, tentano di nascondersi dietro alcuni tubi per l’irrigazione ma vengono individuati ed ammanettati. Durante la loro attività, i 2 soggetti, erano riusciti velocemente a tranciare 14 cavi di rame della lunghezza di 8 metri ciascuno; tuttavia, il danno arrecato agli apparati dell’Enel, disservizio a parte, ammonta ad oltre 5 mila euro. I due arrestati, dunque, si trovano, tutt’ora, agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni
dell’autorità giudiziaria.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker