fbpx
News in evidenza

Catania si colora d’arancione contro il razzismo e i pregiudizi

Luci arancioni contro ogni razzismo. Il colore della campagna nazionale promossa dall’ufficio nazionale Antidiscriminazioni razziali (UNAR) del Dipartimento per le Pari opportunità in collaborazione con ANCI e MIUR colorerà la città di Catania e il suo simbolo, il Liotru, nella XI Settimana d’azione contro il razzismo prevista dal 16 al 22 marzo.

“Accendi la mente, spegni i pregiudizi” recita lo slogan nazionale della campagna di sensibilizzazione contro ogni forma di razzismo e xenofobia che mira a favorire la creazione di spazi di partecipazione e conoscenza che possano far crescere il dialogo fra le culture nelle città. Proprio a questo scopo ogni città è stata invitata dall’UNAR a mettere in campo iniziative per sensibilizzare la cittadinanza sui temi della diversità e promuovere la ricchezza derivante da una società multietnica e multiculturale. Anche quest’anno Catania ha raccolto l’invito e in occasione della Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali, celebrata in tutto il mondo il 21 marzo in ricordo del massacro di Sharpeville in Sudafrica, promuoverà momenti di confronto e di incontro in tutta la città insieme al Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR), UNAR.

Tra gli eventi in programma, oltre a iniziative di sensibilizzazione nelle varie scuole, il flash mob “Una luce contro il razzismo” previsto per il 16 marzo in piazza Duomo. L’appuntamento è per le ore 18 sotto all’elefante simbolo della città. Alle 18,30, al suono del gong i partecipanti si distribuiranno in modo uniforme su tutta la piazza per restare poi, al suono del secondo gong, immobili fino al suono del terzo quando lasceranno volare i palloncini l’obelisco dell’elefante si tingerà di arancione, colore che vestirà per l’intera settimana per accendere la mente, aprirsi all’altro, imparare a conoscersi per superare i propri pregiudizi.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.