fbpx
NewsSport

Catania-Matera 2-0. E’ subito Pozzegol mania, vittoria nel segno di Ciccio Famoso.

CATANIA – MATERA 2-0

MARCATORI: 25′ Pozzebon, 58′ autorete di Armellino

CATANIA (3-5-2) 12 Pisseri; 6 Drausio, 3 Bergamelli, 16 Marchese; 23 Di Grazia (dal 77′ Parisi), 27 Biagianti, 5 Scoppa, 32 Mazzarani (dal 74′ Fornito), 20 Djordjevic; 35 Tavares, 9 Pozzebon (dal 57′ Russotto). A disp. 1 Martinez, 26 De Rossi, 33 Manneh, 15 Mbodj, 18 Di Stefano, 30 Piermarteri, 4 Bucolo, 11 Barisic, 34 Baldanzeddu, 31 Graziano. All. Rigoli.

MATERA (3-4-3) 1 Bifulco; 28 Ingrosso, 6 Bertoncini, 3 Mattera; 27 Casoli, 21 Armellino, 8 Iannini, 13 Meola (dal 57′ Salandria); 10 Strambelli (dal 57′ Lanini), 29 Negro, 20 Carretta. A disp. 22 Tozzo, 25 Biscarini, 12 D’Egidio, 2 Scognamillo, 36 Gigli, 4 De Rose, 15 Didiba, 11 Armeno, 16 Dammacco. All. Auteri.

ARBITRO Massimi della sezione di Termoli

AMMONITI: Marchese, Mazzarani, Scoppa, Iannini, Lanini

SPETTATORI: 10.093


Il Catania batte la capolista Matera nel big match della 24/a giornata di Lega Pro. Al Massimino solo applausi per la squadra di Rigoli che mette sotto gli uomini di Auteri rifilando un netto 2-0. La squadra biancazzurra, miglior attacco del girone, torna a casa a bocca asciutta grazie a una prestazione da incorniciare della difesa etnea con un Bergamelli fuori categoria.

Rigoli lancia dal 1′ il neo acquisto Pozzebon in coppia con Tavares in uno spregiudicato 3-5-2 con Di Grazia mezzala e Mazzarani dietro le punte.

I padroni di casa partono forte nei primi minuti ma il possesso palla è prerogativa della formazione ospite, con Strambelli e Armellino abili a giostrare a metà campo.

Al 16′ svarione difensivo del Catania e il Matera va vicinissimo al vantaggio con Mattera.

La gara è molto equilibrata , gli ospiti ben messi in campo da mister Auteri si limitano al possesso palla. Il Catania molto ficcante sulle corsie esterne con Di Grazia a destra e Djordjevic a sinistra cresce con il passare dei minuti, bene Biagianti in mediana sia in fase di rottura che di costruzione.

Al 23′ Pozzebon fa le prove generali del gol, stop e tiro di destro sventato in extremis da Tozzo. Due giri di lancette e il neo centravanti etneo incorna di testa un perfetto cross dalla destra di Di Grazia. E’ festa al Massimino con i supporters etnei che gridano “Pozzebon, Pozzebon, Pozzebon“a squarciagola.

Il match è molto nervoso, scintille tra le panchine nel finale di prima frazione di gioco.

Nella ripresa il Catania abbassa pericolosamente il proprio baricentro ma i biancazzurri non ne approfittano e capitolano al 58′ con un’autorete di Armellino che trafigge il proprio portiere sugli sviluppi di un calcio d’angolo calciato ottimamente da Di Grazia.

Al 57′ l’autore del vantaggio Pozzebon lascia il campo ammirando la standing ovation che il pubblico del Massimino gli riserva. Forza, caparbietà e tecnica le qualità messe in mostra in meno di 60′ minuti dal numero 9 che per la volontà mostrata sul terreno di gioco è già un beniamino della tifoseria rossazzurra.

La reazione del Matera culmina al minuto 74 nel palo colpito da Mattera sugli sviluppi di un corner. C’è ancora tempo per ammirare uno stoico intervento di Bergamelli all’89’ su Carretta.

Finisce 2-0 per il Catania, piovono applausi convinti da parte dei 10.093 spettatori presenti sugli spalti quest’oggi e siamo sicuri che il 10.094esimo abbia osservato il match da una posizione  privilegiata, da lassù…gioiendo e non poco nel vedere la sua gente felice per una vittoria,accompagnata dal coro: “Ciccio, Ciccio,è il capo degli ultras, è il capo degli ultras“.

Ciao Ciccio questa vittoria è per te

Classifica Catania offerta da Livescore.it

 

Classifica Catania offerta da Livescore.it


Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Leggi Anche
Close
Back to top button