CronacheMultimediaNewsNews in evidenza

Catania, la mappa dei centri hot

Catania –  Sono cinque i centri massaggi hot scoperti durante le operazioni delle forze dell’ordine a Catania. Tutti ubicati al centro della città, sapientemente nascosti da un velo di onestà delle offerte, a ridosso di negozi ed uffici di rispettati professionisti.

E sono proprio loro i principali clienti di questi centri. Avvocati, professori, dottori e chiunque possa usufruirne ne approfitta, magari durante la pausa pranzo, di quel massaggio più piacevole che fa dimenticare la pesantezza del lavoro.

Ed i centri sono lì da anni, anonimi, senza attirare l’attenzione di troppe persone, ma sono lì, segno che la richiesta c’è ed è costante. Non solo prostituzione lungo le strade, di sera ed al freddo, ma una comoda alcova aperta anche di giorno.

Il primo ad essere sequestrato fu il Body Passion di via Andrea Costa, che già L’Urlo aveva denunciato con le telecamere nascoste. Per mesi, al suo interno, un continuo andirivieni di avvocati.

Un altro poi in via Spagnolo, in cui fu trovata anche una minorenne, e uno in via Passo di Aci (v.link). I due sfruttatori , infatti, si erano dotati di un listino prezzi, esposto in modo ben visibile all’interno dei locali, grazie al quale il “cliente” avrebbe potuto scegliere un massaggio “normale” oppure uno “particolare” col semplice sovraprezzo di 25 euro.

E chi poteva mai immaginare che nell’elegantissima Piazza Nettuno si nascondesse un centro hot, in cui erano anche ragazze italiane a fornire le loro prestazioni.

E a San Valentino, la polizia ha scoperto un’altra alcova in Corso delle Province, gestita da una cittadina cinese. L’attività del beauty center era pubblicizzata sulla stampa locale e su diversi siti internet per adulti dov’erano postate numerose foto di giovani e attraenti ragazze in pose sexy e provocanti.

Questi, quelli fino ad ora scoperti al centro di Catania, senza ovviamente contare quelli all’interno della proviancia come quello di Riposto, scoperto lo scorso novembre.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.