fbpx
Primo PianoSport

Catania calciomercato. Il quadro delle operazioni e gli 11 titolari a confronto

Un nuovo allenatore, tanto lavoro in entrata e in uscita, ma non si sa ancora se sarà B o C

Un nuovo allenatore, tante operazioni in entrata e in uscita, ma rimane incerta la categoria di appartenenza.
Tra meno di due settimane inizierà la stagione, ma il Catania non sa se giocherà in Serie B o in C. L’estate del calcio è stata più pazza che mai e c’è il rischio (non molto fondato in realtà) che non si concluda nemmeno il 7 settembre con la sentenza del Collegio di Garanzia del Coni.

Tra calciomercato e campo da gioco

Intanto, però, attendendo il parere delle aule di giustizia sportiva, il Catania lavora, lavora sodo e bene sia in sede di calciomercato che sul campo. Nel primo caso, l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco e il direttore sportivo Christian Argurio, hanno consegnato al tecnico Andrea Sottil rinforzi di qualità in ogni zona del campo: le fasce sono state riviste con l’arrivo di Calapai e Ciancio sulla destra, Scaglia e Baraye sulla sinistra. In mezzo con Aya, l’unico confermato rispetto alla passata stagione, ci sono Silvestri, Esposito e Lovric.

A centrocampo, invece, si punta sulla vecchia guardia: Biagianti, Lodi e Bucolo con l’arrivo di Angiulli e il ritorno di Rizzo che danno all’allenatore qualità e quantità nella zona mediana del terreno di gioco. In attacco, invece, il restyling è stato più profondo: confermati Curiale e Barisic, tornati Llama e Brodic, arrivati Marotta e Vassallo.

Si punta sulla definitiva affermazione di Manneh, una delle note più liete della scorsa stagione. Incerto il futuro di Di Grazia, talento catanese, reduce da un’annata con più bassi che alti: l’esterno non firma il rinnovo del contratto e rischia di vedere più la panchina che il campo. Il diktat di Lo Monaco, in questo senso, è chiaro: rinnovo o tribuna fino al termine della stagione.

In Coppa Italia marcia trionfale

Il campo, invece, ha visto il Catania già tonico e vincente: in Coppa Italia è stata una marcia trionfale con vittorie prestigiose. Il successo in casa contro il Como, poi le splendide affermazioni con avversari di categorie superiori: l’1-3 contro il Foggia, il 2-0 contro l’Hellas Verona. Si vede già la mano dell’allenatore Andrea Sottil, vecchia conoscenza degli appassionati etnei e reduce dalla promozione in B con il Livorno.

I tifosi promuovono la squadra rossazzurra

Sui social network, intanto, il dibattito si infiamma: più forte il Catania 2018-2019 o quello 2017-2018? Per i tifosi i rossazzurri sono più forti della stagione sportiva appena conclusa: l’unico rammarico è la cessione di Luka Bogdan, talentuoso difensore croato, vero colpo di mercato del ds Argurio, ceduto al Livorno dell’ex Cristiano Lucarelli. In realtà, però, la società etnea ha realizzato una corposa plusvalenza e l’operazione, almeno dal punto di vista economico, è da promuovere a pieni voti.

Un calciomercato da 7.5 per la società rossazzurra, soprattutto se dovesse essere ancora Serie C. Se, come tutti i tifosi si augurano, sarebbe Serie B, mancherebbe ancora qualcosa per portare a termine una stagione tranquilla.

Ecco il bilancio del calciomercato del Catania a fine sessione

ACQUISTI: Silvestri (d, Trapani), Ciancio (d, Lecce), Marotta (a, Siena), Angiulli (c, Ternana), Vassallo (a, Bologna), Mujkic (a, Stromsgodset), Rizzo (c, Salernitana), Calapai (d, Carpi), Esposito (d, Cesena), Baraye (d, Virtus Entella), Scaglia (d, Parma), Pulidori (p, Livorno).

In caso di Serie B, però, la società potrebbe effettuare altri acquisti.

CESSIONI: Caccavallo (a, Carrarese), Esposito (d, Crotone), Mazzarani (c, Salernitana), Martinez (p, svincolato), Porcino (d, Livorno), Djordjevic (d, Potenza), Russotto (a, Sambenedettese), Semenzato (d, Pordenone), Bogdan (d, Livorno), Tedeschi (d, Pro Vercelli), Rossetti (a, Sicula Leonzio), Papaserio (c, SFF Atletico), Noce (d, Cesena), Blondett (d, Casertana), Ripa (a, Sicula Leonzio), Fornito (c, Paganese), Pozzebon (a, svincolato), Caccetta (c, svincolato)

ALLENATORE: Andrea Sottil (nuovo)

LISTA (22 giocatori)

Giocatore bandiera: Biagianti

Giocatore settore giovanile: Bucolo

Gli over (fino a un massimo di 14): Angiulli, Aya, Barisic, Calapai, Ciancio, Curiale, Esposito, Llama, Lodi, Marotta, Pisseri, Giuseppe Rizzo, Scaglia, Silvestri.

I giocatori classe ’96 e ’97 (fino a un massimo di 6): Baraye, Brodic, Di Grazia, Lovric, Pulidori, Vassallo.

Classe ’98 e successive (illimitati): Biancola, Bonaccorsi, Fabiani, Manneh, Mujkic, Alessio Rizzo.

IL CATANIA A CONFRONTO

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.