fbpx
CronachePrimo Piano

Catania, evade dai domiciliari: preferisce il carcere alla moglie

È il secondo in due settimane che si autodenuncia

La pena peggiore è la reclusione in casa con la moglie per il 26 enne Carmelo Nicotra che la notte scorsa prima è avaso dai domiciliari e poi ha chiamato il “113” per autodenunciarsi. Diventa una prassi a Catania visto che il 22 agosto si registra un altro precedente di marito-compagno che preferisce il carcere alla convivenza forzata con la compagna.

Alle 4.40 gli agenti della Volanti dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura sono stati costretti a denunciare Carmelo Nicotra per il reato di evasione. Nicotra poco prima aveva avuto una lite con la moglie e si era allontanato dalla casa ove risiede per “rifugiarsi” nell’abitazione dove abitava precemente. Da qui ha chiamato la polizia riferendo di essersi allontanato da casa per dissidi con la moglie. Quindi è stato arrestato e portato in carcere. Pena mitigata per il Nicotra.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button