fbpx
News in evidenzaSport

Catania deferito per irregolarità amministrative

L’annullamento in una sola settimana della penalizzazione iniziale di ben 9 punti grazie alle tre vittorie consecutive aveva riportato nell’ambiente rossazzurro una certa serenità che alla luce del deferimento odierno, su segnalazione della Covisoc, al Tribunale Nazione Federale per irregolarità amministrative rischia di venir meno. Questo il comunicato della Figc:

Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare il legale rappresentante pro-tempore della società Calcio Catania, Carmelo Antonio Milazzo “per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto deposito della fideiussione bancaria a prima richiesta dell’importo di euro 600.000 nei termini stabiliti dalla normativa federale” nonché “per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef relative agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo fino al mese di aprile 2015”. La società è stata deferita a titolo di responsabilità diretta.

Tale provvedimento era ampiamente atteso a Torre del Grifo visto il ritardo nei pagamenti degli stipendi dei tesserati e la presentazione della fideiussione bancaria scaduti i termini del 30 giugno.

Il club rischia adesso 2 punti di penalizzazione ma è certo il ricorso della società che cercherà di dimostrare di essere stata impossibilitata a rispettare le scadenze a causa del terremoto giudiziario che ha travolto l’ex presidente Pulvirenti.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi Anche
Close
Back to top button