fbpx
Sport

Catania-Cittadella (diretta su L’Urlo dalle 14.00): le ultimissime

Quest’oggi con fischio d’inizio alle ore 15.00, IL Catania affronterà al Massimino il Cittadella con l’unico obbiettivo di chiudere definitivamente la pratica salvezza e archiviare, in attesa di conoscere le volontà di questa società per il futuro, una stagione disastrosa sotto tutti i punti di vista: risultato sportivo, rapporto deteriorato con la piazza sceso ai minimi storici, patrimonio sportivo ed economico depauperato in appena due stagioni. Non sarà di certo una festa l’ultima gara degli etnei tra le mura amiche, nessuno, nemmeno il tifoso più pessimista si sarebbe mai aspettato un finale di stagione cosi amaro, umiliante per i colori rossazzurri: a due giornate dal termine della stagione regolare non si ha ancora la certezza della salvezza, il che fa sorridere amaramente se si pensa che il Catania era partito con il favore dei pronostici per la conquista della promozione in serie A. Marcolin, dopo una settimana di ritiro “punitivo” voluto e ottenuto subito dopo la disfatta di Brescia, manderà in campo la formazione migliore. Il modulo scelto è il collaudato 4-3-1-2 con Gillet tra i pali, linea difensiva con Del Prete e Mazzotta sulle corsie esterne, Schiavi e Ceccarelli al centro. A centrocampo, Rinaudo con Sciaudone e Coppola. Rosina agirà da trequartista alle spalle della coppia Calaiò e Castro. Maniero partirà dalla panchina. Non saranno del match Gyomber squalificato e gli infortunati Belmonte e Martinho, per il brasiliano una stagione divenuta un calvario a causa dei continui problemi fisici.

Il match di questo pomeriggio, valevole per la 40/a giornata di Serie B è meno scontato di quanto possa sembrare: il Cittadella di Foscarini è all’ultima chiamata per evitare la retrocessione, lecito quindi attendersi una formazione motivata pronta a giocarsi il tutto per tutto in novanta minuti. Il tecnico dei veneti in conferenza stampa pre-gara cosi si è espresso sulla gara del Massimino: “Dobbiamo lottare fino alla fine, con convinzione nelle nostre possibilità perché la situazione, pur complicata, è ancora recuperabile almeno per i playout siamo pienamente in corsa. Ci giochiamo tutto, è una partita da dentro o fuori, se facciamo male siamo fuori dai giochi. Abbiamo più motivazioni del Catania. Facciamo fatica a segnare, su dieci tiri non segniamo, manca qualcosa sul piano della convinzione. I risultati portano sicurezza interiore, la mancanza di risultati porta incertezza. Bizzotto? Può esserci una staffetta Gerardi-Bizzotto. Barreca? Ci sarà. Bazzoffia invece ha un problema alla spalla, non sarà convocato. Il fatto che non ci sia Sgrigna in una partita così peserà, le sue intuizioni potevano aiutarci”.

Foscarini dovrà fare a meno degli indisponibili Bazzoffia, Schenetti, Scaglia e allo squalificato Sgrigna e si affiderà al 4-4-2:  Pierobon in porta, Cappelletti, De Leidi, Pellizzer e Barreca in difesa. Linea di centrocampo composta da Rigoni e Paolucci con Kupisz e Minesso sugli esterni. In avanti il tecnico dei veneti potrebbe lanciare dal primo minuto il 18enne Giulio Bizzotto, già a segno contro il Frosinone, in coppia con Stanco. Recupera e va in panchina l’attaccante Gerardi.

Il Cittadella non vince da 8 turni,  3 pareggi e 5 sconfitte il bilancio . Ultima vittoria datata 21 marzo, 1-0 a Livorno. La rete realizzata in trasferta manca da 198 minuti: l’ultima fu, il 2 aprile, di Kupisz nel match Latina-Cittadella 3-2.

Si tratterà di una partita verità per entrambe le squadre che potrebbe decretare la matematica salvezza per la squadra di casa e l’amara retrocessione diretta per il Cittadella

CATANIA (4-3-1-2)  1 Gillet; 18 Del Prete, 5 Schiavi, 45 Ceccarelli, 43 Mazzotta; 44 Sciaudone, 21 Rinaudo, 42 Coppola, 10 Rosina, 9 Calaiò, 19 Castro. A disposizione: 12 Terracciano, 15 Sauro, 24 Capuano, 8 Escalante, 20 Chrapek, 39 Odjer, 7 Maniero, 14 Barisic, 34 Rossetti. All. Marcolin

CITTADELLA (4-4-2): 1 Pierobon; 25 Cappelletti, 5 De Leidi, 4 Pellizzer, 3 Barreca; 30 Kupisz, 8 Rigoni, 23 Paolucci, 11 Minesso; 24 Bizzotto, 31 Stanco. A disposizione: 22 Valentini, 2 Pecorini, 32 Camigliano, 18 Donazzan, 16 Benedetti, 21 Lora, 6 Signorini, 9 Gerardi, 7 Coralli. All. Foscarini

ARBITRO: Gavillucci della sezione A.I.A. di Latina

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker