fbpx
ArteLifeStyle

Catania città delle donne. Un talk interessante ma poco partecipato

L’arte per dare voce alle donne, come veicolo fondamentale per una sensibilizzazione collettiva. È questo l’obiettivo del talk e del contest fotografico Catania città delle donne, un’iniziativa lanciata da Sicilia in Rosa in collaborazione con il Comune di Catania e l’Accademia delle Belle Arti. Un modo per raccontare un progetto di incubazione culturale che parte dalle donne per arrivare alle donne attraverso non solo l’arte visiva, ma anche musicale. Un’iniziativa dunque molto interessante che però ha riscosso poca partecipazione, eccettuata la presenza delle varie interlocutrici, professoresse e studiose.
Oltre i saluti e gli interventi dell’amministrazione comunale e degli ospiti hanno partecipato alla giornata le Malmaritate (Gabriella Grasso e Valentina Ferraiuolo) che affermando in musica con fermezza e creatività l’identità femminile con tre brani molto piacevoli che hanno animato il talk.

IMG_20150404_104512.737
Il sindaco Enzo Bianco ha espresso la volontà dell’amministrazione comunale nel portare avanti iniziative e progetti sull’identità e sulla lotta alla violenza femminile. “Si tratta di un fenomeno generale, bisogna agire nel sistema scolastico-formativo, come per il progetto del bullismo. Siamo pronti a rimboccarci le maniche”.
L’assessore alle politiche sociali Angelo Villari ha aggiunto “Avvieremo una programmazione attiva da qui a un anno. Sensibilità di tutta l’amministrazione. C’è un progetto nuovo in costruzione a 360 gradi, prevenzione e educazione sono i temi principali”.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker