fbpx
EventiLifeStyle

“Catania capitale del gusto”, la città etnea per la 30esima edizione del Congresso Nazionale

Taormina Gourmet è la prescelta per la presentazione della 30esima edizione del suo Congresso Nazionale: ” Catania capitale del gusto“. La manifestazione si terrà dal 31 marzo al 2 aprile 2019 a Catania.

L’incontro di presentazione si è tenuto alla presenza del presidente nazionale Fic, Rocco Pozzulo, del presidente Fic Promotion Seby Sorbello, e del presidente dell’Unione Regionale Cuochi Siciliani, Domenico Privitera, assieme ai presidenti e numerosi soci delle 9 Associazioni Provinciali dell’isola e all’assessore alla Cultura e ai Grandi eventi del capoluogo etneo, Barbara Mirabella.

Gusto in scena” sarà il titolo del congresso. Denominazione strategica al fine di sottolineare come l’enogastronomia nazionale rappresenti un punto di forza per la promozione dell’intero Paese.

Nel corso della rassegna “Cooking Fest – Salone dell’enogastronomia e delle tecnologie da cucina”, che si terrà presso il complesso fieristico delle ciminiere di Catania e nei siti storici della città, saranno oltre duemila cuochi a dar risalto all’ arte, il gusto e la cultura territoriale delle eccellenze gastronomiche italiane.

“Dopo Firenze e Napoli, possiamo annunciare con orgoglio che adesso toccherà al capoluogo etneo. Il 30° Congresso Nazionale Fic – ha detto il presidente Rocco Pozzulo – avrà un respiro internazionale e trasformerà Catania nella capitale del gusto, aprendo le porte non soltanto ai cuochi e agli addetti ai lavori ma anche al grande pubblico, con incontri, dibattiti e approfondimenti su enogastronomia, turismo, economia e sviluppo del territorio nel contesto euromediterraneo”.

“È stata l’Unione Regionale Cuochi Siciliani a proporre che il prossimo Congresso si svolgesse a Catania – ha aggiunto Domenico Privitera – e ci stiamo adoperando a tutti i livelli per realizzare qualcosa di bello che faccia sempre più conoscere ed apprezzare la Sicilia gastronomica, per far toccare con mano i prodotti di eccellenza che la nostra isola sa offrire”.

“Siamo già a lavoro da mesi – ha sottolineato il presidente Seby Sorbello – perché l’appuntamento nazionale riesca nel migliore dei modi, com’è sempre nello stile Fic. Per questo ringraziamo sin d’ora tutti i protagonisti che stanno creando questo forte gioco di squadra, facendo comprendere quanto la cucina italiana appartenga a tutti e non solo ai cuochi”.

“Sarà, ne siamo certi, una grande e splendida primavera, non solo a livello culinario – ha concluso il presidente Urcs, Domenico Privitera – ma anche sotto il profilo culturale e turistico. Una primavera i cui ingredienti saranno i profumi, i colori e i sapori siciliani e italiani. Ringrazio i 9 presidenti delle Associazioni provinciali Fic per il loro contributo nella organizzazione, per rendere la cucina siciliana protagonista a livello nazionale”.

Previste, inoltre grandi novità: altri eventi in programma saranno la Grande Festa della Cucina Italia, Cibo Nostrum, che quest’anno costruirà tra i viali del parco di Villa Bellini a Catania, un percorso di oltre 150 stand gastronomici e grandi nomi del panorama vinicolo siciliano.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button