fbpx
Cronache

Catania, avviato screening per tutti i passeggeri che atterrano all’aeroporto

SAC comunica che, da lunedì 14 dicembre, all’Aeroporto di Catania saranno attivi gli screening per i passeggeri in arrivo, come disposto dall’ordinanza del presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci.

Sarà disposta una “Covid Area” all’interno del Terminal C, allestita con circa 20 postazioni per tamponi che saranno effettuate dall’Asp. I medici dedicati agli screening aeroportuali saranno 80, suddivisi per turni e distribuiti in base ai voli di arrivo. Per i viaggiatori che decideranno di sottoporsi al tampone dovranno, quindi, recarsi presso il Terminal C. Con loro non dovrà mancare la carta d’imbarco e i rispettivi documenti identificativi, oltre ai consueti quanto obbligatori DPI. Per eseguire il test in aeroporto non è necessaria alcuna prenotazione, né modulo da compilare. Tutti i passeggeri in arrivo all’Aeroporto di Catania, però, hanno l’obbligo di registrarsi al portale della regione www.siciliacoronavirus.it

Passeggeri positivi? Saranno presi in carico dall’Asp

I passeggeri che risulteranno positivi al test antigenico, come previsto dal protocollo sanitario, saranno isolati in un’apposita stanza e sottoposti a tampone molecolare, il cui esito sarà comunicato nel giro di poco tempo. In caso di positività confermata, il passeggero sarà preso in carico dall’Asp. Per coloro che, invece, hanno effettuato il tampone nelle 48 ore antecedenti all’arrivo presso l’aeroporto catanese dovranno mostrare il risultato del test al personale della protezione civile presente agli arrivi.

“Era nostro dovere, come lo è sempre stato, mettersi a disposizione delle autorità sanitarie e dare il nostro contributo per affrontare al meglio la gestione dell’emergenza sanitaria”, affermano il presidente e l’amministratore delegato di SAC, Sandro Gambuzza e Nico Torrisi.

“Sin da subito, abbiamo individuato il Terminal C come luogo ideale per realizzare l’area per effettuare i tamponi ai passeggeri in arrivo. Raggiungibile facilmente, è situato a pochi metri dal Terminal A e comunque separato dall’aerea operativa dello scalo. Il nostro personale sarà, ovviamente, a disposizione per offrire tutto il supporto necessario”. “Cogliamo l’occasione per ribadire l’importanza del distanziamento e dell’uso dei dispositivi di protezione individuale. Ci appelliamo pertanto a tutti i passeggeri affinché rispettino le norme a salvaguardia della salute di tutti” concludono Gambuzza e Torrisi.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button