fbpx
Cronache

Catania: arrestato per atti persecutori e violenza sessuale su una sedicenne

Arrestato un uomo, classe ’82, residente a Catania, per atti persecutori e violenza sessuale. I militari, fermati da un giovane, in Via Etnea, vengono a sapere delle violenze sessuali, dal giovane stesso, che riferisce, inoltre, di aver ricevuto uno schiaffo dall’uomo, mentre aiutava la sua amica, aggredita dall’uomo in questione. L’aggressore, stando al racconto del giovane, quindi, si trovava ancora nelle vicinanze, infatti, poco dopo, viene fermato dalla polizia che nel frattempo prendeva i contatti anche della ragazza minorenne, di 16 anni.

Uomo adulto intratteneva rapporti con una 16enne

Dopo gli accertamenti, gli agenti, appurano che la ragazzina conosce il soggetto da febbraio e, in aggiunta, ha intrattenuto una relazione sentimentale con lui, per alcuni mesi. Solo dopo essersi confidata con la sorella, decide di interrompere questa relazione, in rapporto anche della notevole differenza di età, ben 22 anni. Il 4 giugno, pertanto, recandosi presso il domicilio dell’individuo per dirgli di troncare, è vittima della reazione violenta dell’uomo che prima la schiaffeggia e, poi, porta le sue mani al collo della giovane. Come se non bastasse l’ha anche obbligata ad avere rapporti intimi. La ragazzina, impaurita da possibili ritorsioni, non si fece visitare né lo denuncio.

La minorenne, inoltre, racconta, ai militari, che da quel giorno, il 38enne, la tempestava di messaggi e di chiamate, presentandosi anche fuori dalla sua abitazione. Le provocava, quindi, uno stato di ansia e di paura che l’ha indotta a non mettere più piede fuori di casa, se non in rare occasioni e sempre in compagnia della sorella maggiore. Tuttavia l’incubo ritorna quando, ieri pomeriggio, vedendola passeggiare in via Etnea, l’uomo la blocca afferrandola dal polso e minacciandola verbalmente.

La ragazzina, dopo le cure medice, si reca in questura con il papà per formalizzare la querela contro l’individuo, arrestato e posto agli arresti domiciliari, mentre il Pm di turno del Tribunale dei Minori ha sentito le testimonianze dei fatti dall’amico e dalla sorella.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker