CronacheNewsNews in evidenza

Catania: approvata delibera sull’adeguamento sismico

Il Consiglio comunale, presieduto da Francesca Raciti, ha approvato nelle sedute del 21 e 22 febbraio, le delibere relative alle Consulte dei migranti e della Pace, all’adeguamento sismico degli edifici e la presa d’atto sull’interramento di un elettrodotto.
L’Aula si è epressa all’unanimità, con 32 voti, sulla proposta di deliberazione Adozione del regolamento per l’istituzione e il funzionamento della Consulta comunale dei migranti presentata dall’assessore Rosario D’Agata.

Il nuovo organismo è preposto all’integrazione e alla partecipazione dei cittadini stranieri extraeuropei e degli apolidi residenti nel comune di Catania. Tra le sue finalità ha la promozione della conoscenza dei doveri e diritti fondamentali dei migranti e dei relativi strumenti di tutela, il sostegno all’istruzione, alla formazione professionale, all’occupazione lavorativa, alla fruizione dei servizi pubblici. Promuove inoltre politiche di assistenza sociale e sanitaria, la tutela del diritto di culto, e fornisce ai migranti consulenza gratuita per attività e progetti culturali, sociali, economici.
Si tratta di un organismo consultivo dell’Amministrazione comunale in materia di politiche relative ai migranti e agli apolidi. E’ costituito da un presidente, dal vicepresidente, da una assemblea e dalla segreteria.
L’Assemblea cittadina ha votato all’unanimità, con 23 sì, anche la delibera relativa all’adozione del regolamento sulla Consulta per la Pace e solidarietà con i Paesi in via di sviluppo, dei diritti umani, della difesa non violenta e del disarmo presentata dalla consigliera Elena Ragusa, presidente della XII Commissione consiliare, proposta dalla consigliera Elisabetta Vanin in accordo con tutti i componenti della stessa Commissione.
L’Aula ha inoltre approvato, sempre all’unanimità,  un ordine del giorno proposto dalla consigliera Ersilia Saverino sulla Lotta contro il razzismo, le discriminazioni razziali, la xenofobia e l’intolleranza.
Nel corso della seduta di prosecuzione il Consiglio si è espresso con 15 sì, un voto contrario e 5 astenuti  sulla delibera presentata dall’assessore all’Urbanistica Salvo Di Salvo relativa a Misure urgenti per l’agevolazione degli interventi privati sul patrimonio edilizio esistente, al fine di agevolare la messa in sicurezza degli ambiti ‘sensibili’ ed a rischio attraverso opere di adeguamento sismico e/o demolizione e ricostruzione ed adeguamento alla normativa antisismica – Contributo concessorio per lavori edilizi; Rideterminazione del costo di costruzione (ai sensi del comma 5 dell’art. 8 della L.R. n. 16/2016).
L’ultimo atto approvato dall’Aula,  con 16 voti favorevoli e 4 astenuti, riguarda la delibera presentata dall’assessore al Patrimonio Salvatore Andò sulla Costituzione di servitù perpetua ed inamovibile allo scopo di elettrodotto interrato in favore della Società Enel Distribuzione.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.