fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Catania: Sit in di protesta dei lavoratori Telecom oggi in centro

Oggi sabato 12 Novembre, alle ore 17.00, di fronte la sede del Negozio Sociale TIM di via Etnea (angolo via Sangiuliano) a Catania i lavoratori Telecom organizzeranno un sit in e un volantinaggio contro le scelte aziendali che prevedono il taglio del contratto integrativo e i diritti conquistati negli ultimi 40 anni.

In questo modo, sottolineano i sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil, si destrutturano di fatto le radici del contratto nazionale. Questo grave atto unilaterale fatto solo come recupero del costo del lavoro mette  in evidenza la miopia industriale del più grande gruppo industriale del settore Telecomunicazioni.

Per le segreterie provinciali di SLC CGIL, Fistel Cisl e UIlcom  Uil, “Il nuovo management insediato con a capo l’AD Cattaneo sta mettendo in campo strategie di recupero sul costo del lavoro per un ammontare di circa 1,2 miliardi, ma tutto a scapito dei 48.000 lavoratori  (circa 500 dei quali operano a Catania). Mentre l’azienda fa confluire milioni di euro nelle tasche dei suoi dirigenti, è in atto un goffo tentativo di disdettare il contratto integrativo nel quale sussistono diritti acquisiti e normative fondanti del contratto nazionale, dimostra come oramai in Italia la politica industriale di  queste grandi lobby finanziarie mira soltanto ad un recupero economico da spartire nei vari consigli di amministrazione. È invece necessario che Telecom  investa sul progetto di informatizzazione e digitalizzazione del  Paese, partendo dalla rete di nuova generazione, le infrastrutture immateriali diventano fondamentali per lo sviluppo economico-finanziaria dell’Italia. È necessario che il Governo e l’autorità garante intervengano sulla linea industriale di Telecom che  porterà gravi disagi sociali ed economici alle lavoratrici ed ai lavoratori interessati e soprattutto creerà disservizi qualitativi ai cittadini consumatori rispetto ad un servizio universale”.

Immagine in evidenza di repertorio

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker