fbpx
Cronache

Cassonetti rotti e spazzatura a San Leone

Cassonetti sporchi e rotti e nel quartiere di San Leone continua a regnare la spazzatura. Nonostante il cambio di ditte affidatarie, dalla IPI-Oikos alla Senesi-Ecocar, non sembra sia cambiato molto e il quartiere sembra lasciato all’abbandono.

A denunciare la situazione, la consigliera di municipalità Tanja Tasco che ha fotografato una situazione decisamente allarmante. La V circoscrizione, spiega, è suddivisa tra le due ditte ma ne l’una ne l’altra sembrano fare molto. I cassonetti non sono ancora stati sostituiti, nonostante siano rotti, con ruote mancanti e senza copertura. “Questi cassonetti –  dichiara la Tasco –  dovrebbero essere prima di tutto disinfettati, anche in vista del gran caldo, per una questione di igiene da parte dell’Oikos, ed inoltre sostituiti dalla nuova azienda nelle strade in cui opera”.

Ai cassonetti rotti vanno aggiunti anche i comportamenti di inciviltà da parte di alcuni residenti che, ben lontani dal volere il bene del quartiere, abbandonano carcasse di mobili e spazzatura. Via 4 novembre, via Re di Puglia, via Liguria, via Lazio e tutte le strade limitrofe di Corso Indipendenza sono piene di spazzatura non raccolta e che si accumula giorno per giorno.

Sembra che, ancora una volta,  a nulla sono valse le segnalazioni in consiglio: già a giugno scorso era stato segnalato la presenza di materiale non differenziato in giro per il quartiere.

“E’ impossibile vivere così –  conclude la consigliera –  c’è un forte immobilismo da parte di tutti che non fa bene al quartiere e alla salute dei cittadini. Chiedo che si proceda al più presto con la pulizia dei cassonetti e non solo”

E si parla di differenziata…

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button