fbpx
Politica

Caso Tutino, le reazioni del mondo politico

“La frase pronunciata dal chirurgo Matteo Tutino su Lucia Borsellino è indecente, averla letta è un vero dolore. Espressioni come quelle usate da Tutino e riportate in un’intercettazione telefonica contrastano con  il dna del Partito Democratico e sono un vero e proprio schiaffo per i tantissimi siciliani che giustamente considerano Borsellino e Falcone degli eroi, i migliori figli della nostra Terra. Voglio esprimere la mia più profonda solidarietà e vicinanza a Lucia Borsellino e alla famiglia Borsellino tutta”. Lo afferma il deputato nazionale del Partito Democratico, Giuseppe Berretta.

Un abbraccio alla famiglia Borsellino arriva da Pietro Grasso con un post sui social

“Va fermata, fatta fuori. Come suo padre”.Parole schifose che offendono la dignità di Lucia Borsellino, la memoria di Paolo, la Sicilia e l’Italia intera.Un abbraccio a tutta la famiglia Borsellino.

Posted by Pietro Grasso on Giovedì 16 luglio 2015

“Non ci accontenta di certo l’auto sospensione del governatore Crocetta  – dichiara invece Giulia Grillo (M5S) – ciò che vogliamo, come più volte ribadito, è che si dimetta e liberi la Sicilia da questo triste destino in cui è costretta a vivere da quasi 3 anni. La vicenda del medico personale Matteo Tutino e delle aberranti frasi contro la Borsellino sono l’ennesima dimostrazione che Rosario Crocetta ha sfruttato la propaganda antimafia solo per farsi pubblicità ma non ha mai lottato veramente contro di essa altrimenti a certe frasi avrebbe risposto in maniera indignata. Ha ragione la Borsellino: ci dobbiamo vergognare di loro, di Tutino e Crocetta. Non è degno di rappresentare la nostra Regione, la sua storia, ed è per questo che speriamo si possa andare presto alle urne”.
L’esponente grillina ricorda le battaglie che proprio il M5S sta portando avanti, soprattutto nel settore sanitario che è uno dei più importanti, affinché la Sicilia possa tornare a essere una regione rispettabile: “per questo abbiamo chiesto l’intervento del Ministro della Salute per poter incontrare tutti i responsabili anti corruzione siciliani alla luce dei numerosissimi episodi di cattiva gestione. E a tal proposito chiediamo anche la radiazione dall’ordine dei medici del dottore Tutino, il quale fa vergognare un’intera categoria di professionisti che del loro lavoro ne ha fatto una missione”, conclude Giulia Grillo.
“A questo punto non è più un problema politico, siamo di fronte ad una vicenda che rischia di schiacciare l’immagine della Sicilia: inutile girarci attorno, viviamo una condizione di imbarazzo. Credo che la legislatura debba finire qui”. Lo dice Concetta Raia, parlamentare regionale del PD, a proposito delle recenti notizie che coinvolgono il presidente della Regione Rosario Crocetta.
Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker