fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Caso ODA, organizzato sit-in di protesta

Giornata di decisioni importanti durante l’assemblea dei lavoratori ODA. Durante la riunione, infatti, i lavoratori, che in questo momento stanno attraversando un periodo di caos, hanno messo dei punti fermi.

I presenti hanno incaricato l’ufficio legale della UIL FPL circa la fattibilità ed i prerequisiti del “conto dedicato” ad assoluta tutela dei lavoratori per ciò che concerne il salario mensile e di proporre all’addetto stampa della UIL FPL la stesura di un comunicato da diffondere a tutte le testate giornalistiche, al fine di sensibilizzare ed informare I’opinione pubblica circa la mancata, ad oggi, corresponsione stipendiale per i presidi sociosanitari.

I lavoratori, inoltre, si riservano di indire un sit-in di protesta presso il Palazzo ex ESA di Catania, quale palazzo sede della rappresentanza del Governo della Regione Sicilia e, contestualmente, presso la sede Asp 3 di Catania, sita in via S. Maria la Grande, volto a sensibilizzare la committente Regione, quale ente erogatore dei servizi sanitari in convenzione, a supervisionare i flussi di denaro pubblico presso l’Ente Fondazione ODA Catania.

Durante l’assemblea, infine, si è ratificata la nomina della dipendente Annamaria Burtone, quale Responsabile Aziendale UIL FPL presso il CdR “Fratelli Pecorino Paternò” di San Giovanni La Punta, la nomina del dipendente Enrico Panvini quale referente per le pari opportunità e il precariato e di confermare le altre cariche del Coordinamento Aziendale.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button