fbpx
CronachePrimo Piano

Allagata la caserma dei vigili del fuoco alla Zona Industriale di Catania

Anche la caserma dei vigili del fuoco della zona industriale subisce i danni della pioggia di ieri. La bomba d’acqua di ieri ha, infatti, allagato la caserma del Distaccamento Sud.

La caserma

Acqua dal tetto e impossibilità di uscire. La bomba d’acqua di ieri ha reso i vigili del fuoco da soccorritori a “soccorsi”. Per uscire, infatti, i mezzi del distaccamento Sud dovevano percorrere un vero e proprio fiume, con il rischio di danneggiarsi.

La caserma del distaccamento Sud  è stata già al centro di polemiche sulle evidenti carenze.

“Che la zona industriale fosse un colabrodo era risaputo – spiegano dall’Unione sindacale di Base – ma oggi è stata sommersa dall’acqua una caserma e noi non ne possiamo più”.
Nei mesi passati, il sindacato aveva sottolineato la mancanza, non solo di acqua potabile, ma anche di segnaletica che evidenzi la presenza in uscita mezzi di soccorso.
La sede, inoltre,  “sommersa dalla natura” per alberi non potati, non è antisismica e presenta”criteri igienico sanitari discutibili”.
“Ricordiamo che, la mancata apertura di Palagonia – finiti i soldi e la ditta è fallita- mette ancora più il risalto detto distaccamento, la copertura di quelle zone, fino ad arrivare a Scordia, in mancanza del fantasma distaccamento di Palagofu’!” concludono dal sindacato.

 

Gli allagamenti nella zona industriale

La zona industriale e l’intera zona sud di Catania sono state sempre al centro della cronaca per lo stato d’abbandono in cui versa.
Più volte, negli anni, con l’avvento delle piogge e con le cosiddette “bombe d’acqua”, la zona è stata oggetto di allagamenti.
Le criticità sono state evidenziate, con il passare del tempo, da numerosi consiglieri, sindacati e, soprattutto, abitanti e lavoratori della zona.
DS
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button