fbpx
Cronache

Casabianca (Aasi): “Regione si batta per il rispetto agli operatori di soccorso”

“Quotidianamente i giornali di tutta Italia, dal Nord al Sud, nelle pagine di cronaca, riportano le varie aggressioni subite dal personale del 118 o di atti vandalici contro ambulanze o mezzi di soccorso, di enti pubblici e privati e di associazioni di volontariato, e questo è intollerabile”. Esordisce così Stefano Casabianca, presidente dell’Associazione Autisti Soccorritori Italiani, dopo l’ennesima aggressione ai danni di autisti soccorritoti a Porto Empedocle.

“Senza dimenticare –  sottolinea –  il danneggiamento ai mezzi della Croce Rossa del comitato locale di Fiumefreddo. Chiunque sia stato non comprende come il danno sia stato fatto all’intera società, non ad un singolo mezzo. E se – commenta ironico –  il vandalo avesse avuto un incidente e l’unica ambulanza disponibile fosse stata quella danneggiata?”.

Davanti a questi gravi fatti, il presidente Casabianca, insieme a tutti gli associati, ha inviato una nota al presidente della regione Sicilia ed all’assessore alla salute per chiedere la creazione di una campagna di comunicazione rivolta al rispetto degli operatori del soccorso sanitario ed ai mezzi di soccorso, esprimendo inoltre la piena solidarietà agli autisti soccorritori coinvolti nelle aggressioni ed alle associazioni di volontariato che hanno subito questi ingenti danni

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker