fbpx
CronacheNews in evidenza

Controlli del territorio: scovata carrozzeria irregolare

Catania – Nella giornata di ieri, in ottemperanza alle disposizioni impartite dal Questore, personale del Commissariato Borgo ha effettuato controlli straordinari mirati alla prevenzione e repressione dei reati ambientali, a tutela della salute pubblica e in materia di circolazione stradale.

Particolare rilievo, assumono i controlli effettuati presso una carrozzeria ubicata nel quartiere di Picanello.

Nello specifico, in questa via Santa Maria della Stella è stata controllata l’autocarrozzeria “TRE ELLE Srl” e, nella circostanza, i titolari sono stati indagati in stato di libertà ai sensi dell’art. 279 co.1, legge 152/2006, poiché esercitavano detta attività senza la prescritta autorizzazione per l’immissione dei fumi nocivi nell’atmosfera.

Il forno per verniciatura è stato sequestrato: in sede di spontanee dichiarazioni, i titolari si sono giustificati affermando di sconoscere che occorresse l’autorizzazione per esercitare l’attività di autocarrozzeria e che, tra l’altro, esercitavano quel mestiere da circa 20 anni.

A seguire, è stata controllata l’officina meccanica denominata “Testai Filippo”: il titolare è stato indagato in stato di libertà ai sensi dell’art. 256 D.L. 152/2006 in quanto svolgeva attività di stoccaggio di rifiuti ferrosi speciali senza la prescritta autorizzazione.

Per tale motivo si è proceduto, altresì, al sequestro dell’officina medesima con tutte le attrezzature da lavoro e un locale deposito dove si trovava il materiale ferroso.

Nell’occorso, infatti, sono stati rinvenuti diversi motori di auto e ciclomotori, telai, olio per motori e pezzi vari; il titolare, interpellato sulla provenienza di tale materiale, non esibiva adeguata documentazione riservandosi di fare ciò successivamente.

Attesa la peculiarità della materia trattata si è proceduto unitamente alla Polizia Provinciale di Catania.
Sono stati, inoltre, effettuati diversi posti di blocco, controllate numerose persone ed elevate contravvenzioni al CDS.

Infine, ai sensi dell’art. 116 commi 15 e 17 del CDS, è stato indagato in stato di libertà un minorenne per reiterazione di guida senza patente – perché mai conseguita – e, pertanto, si è proceduto al fermo amministrativo del mezzo.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button