fbpx
Sport

Carpi-Catania (diretta su L’Urlo dalle 20:00): le ultimissime

Ultimi 90 minuti di passione per il Catania che si appresta a chiudere una stagione disastrosa affrontando tra poco più di un ora il Carpi (fischio d’inizio ore 20:30), matricola terribile vincitrice del campionato. I rossazzurri incredibile ma vero, non ancora matematicamente salvi all’ultima giornata, hanno bisogno di almeno un punto per avere la certezza della permanenza in cadetteria a prescindere dai risultati che matureranno negli altri campi (Latina-Modena, Ternana-Varese, Crotone-Entella). I rossazzurri si troveranno di fronte una squadra sicuramente con la pancia piena, dominatrice incontrastata in lungo e in largo del torneo cadetto. Il d.s. Giuntoli nel corso della settimana, tuttavia, ha tenuto a precisare che la sua squadra onorerà il campionato non regalando nulla ai siciliani. Per la formazione emiliana, questa sera sarà  passerella finale, per il Catania ci si augura che sia invece un’occasione per chiudere una campionato pessimo con dignità ed evitare la fantascientifica impresa di centrare i playout. Ad inizio stagione nessuno avrebbe mai pensato a tale epilogo di campionato per le due squadre.

Il tecnico Castori dovrà rinunciare a ben 10 calciatori tra cui il bomber Mbakogu, Struna, Lollo e Molina. Ci sarà spazio per le seconde linee. Il modulo scelto sarà il collaudato 4-3-3 . Gabriel in porta, in difesa Letizia, Romagnoli, Pasini e Gagliolo. Sulle linea mediana capitan Porcari, Mbaye e Pasciuti. In avanti, Lasagna sostituirà Mbakogu. Ai lati Di Gaudio e Gatto.

In casa Catania Marcolin, alla sua ultima apparizione sulle panchina rossazzurra, non avrà a disposizione Martinho, Castro e Rinaudo. Per la sostituzione del centrocampista argentino la scelta del tecnico romano è ricaduta su Escalante e non Odjer. Il modulo sarà il 4-3-1-2 con Gillet in porta, difesa a quattro con Del Prete e Mazzotta sugli esterni, Schiavi e Ceccarelli centrali difensivi. Sulla linea mediana Coppola play basso davanti la difesa con Escalante e Sciaudone incursore, pronto a inserirsi in area di rigore avversaria. Tridente offensivo con Rosina alle spalle del duo Calaiò-Maniero.

CARPI-CATANIA

CARPI (4-3-3): 22 Gabriel; 32 Pasini, 21 Romagnoli, 6 Gagliolo, 3 Letizia, 19 Pasciuti, 17 Porcari, 24 Mbaye, 14 Gatto, 15 Lasagna, 11 Di Gaudio. A disp.: 12 Maurantonio, 16 Sarzi Puttini, 18 Pugliese, 27 Torelli, 28 Laner, 25 Palmieri, 26 Loi, 9 Inglese.

CATANIA (4-3-1-2): 1 Gillet; 18 Del Prete, 5 Schiavi, 45 Ceccarelli, 43 Mazzotta; 8 Escalante, 42 Coppola, 44 Sciaudone, 10 Rosina, 9 Calaiò, 7 Maniero. A disposizione: 12 Terracciano, 24 Capuano, 28 Parisi, 15 Sauro,  20 Chrapek, 39 Odjer, 14 Barisic, 34 Rossetti.

ARBITRO: Pasqua della sezione arbitrale di Tivoli

 

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker