fbpx
CronachePrimo Piano

Carnevale di Acireale: ultimatum sul bilancio

Carnevale di Acireale. L’assessorato regionale ha dato un ultimatum al comune acese per conoscere i dettagli in merito al bilancio dell’evento.

Dubbi sul bilancio

Continuano i dubbi sull’introduzione del ticket e al bilancio del Carnevale di Acirale.

Non è bastata alla fondazione del carnevale di Acireale la richiesta di chiarimenti del deputato Luca Sammartino per fare chiarezza sul ticket.

Non è bastata neppure la richiesta di alcuni consiglieri di svolgere un consiglio straordinario in merito al bilancio consuntivo della manifestazione.

L’ultimatum

A muoversi adesso è stato l’assessorato regionale alle autonomie locali.

Tramite una lettera, il funzionario Antonio Garofalo ha dato un ultimatum di quindici giorni al comune chiedendo chiarimenti sul Carnevale di Acireale.

Stando a quanto scritto da Sammartino, il Consiglio comunale non avrebbe mai proceduto all’adozione delle deliberazioni relative all’introduzione del ticket d’ingresso.

Secondo quanto deliberato dalla fondazione, sarebbe stato autorizzato l’uso del circuito per lo svolgimento del carnevale di Acireale ma non il pagamento di un biglietto.

Come si legge nel testo firmato da Sammartino infatti sembrerebbe che «In nessuna parte è previsto che la Fondazione possa, a qualsiasi titolo, esigere pagamenti da parte degli spettatori».

Considerata l’assurda condotta della fondazione che ancora oggi si ostina a tacere in merito al bilancio consuntivo con l’ultimatum giunto dalla regione la questione si complica ulteriormente.

Che si stia cercando di stendere un velo pietoso su un buco di bilancio?

«Si resta in attesa di urgente riscontro al fine di predisporre gli elementi di risposta all’atto ispettivo parlamentare», scrive l’assessorato regionale al comune acese.

La fondazione, dopo aver fatto orecchie da mercante, non può più nascondere la testa sotto  la sabbia ed ha adesso quindici giorni di tempo per spedire a Palermo tutti i documenti.

Come scritto nella lettera indirizzata al comune infatti nel caso di insufficienti o elementi di risposta, la regione valuterà l’opportunità di attivare un intervento ispettivo.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker