fbpx
CronacheNewsSenza categoria

Carnevale di Acireale: presentata l’edizione 2016 dell’evento – FOTO –

I nuovi locali dell’ex angolo Paradiso della villa Belvedere di Acireale hanno ospitato la presentazione dell’edizione 2016 del Carnevale più bello di Sicilia. In una sala conferenze piena di giornalisti e cittadini acesi, gli organizzatori della kermesse carnascialesca hanno illustrato ai presenti i dettagli del programma.

L’edizione 2016 del Carnevale acese inizierà ufficialmente sabato 30 gennaio per concludersi martedì 7 febbraio. Come ogni anno, i protagonisti principali della manifestazione saranno i carri allegorico-grotteschi che sfileranno sul circuito cittadino allestito nel centro storico acese. Non mancheranno però gli eventi collaterali che coinvolgeranno diversi settori come ad esempio lo sport; a tal proposito si svolgeranno alcune competizioni di rilievo come il Gran Prix regionale di corsa su strada – Trofeo del Carnevale di Acireale e la prima edizione della Coppa Carnevale di Acireale, manifestazione riservata alle formazioni Allievi di diverse realtà calcistiche nazionali.

Nel programma allestito dagli organizzatori ci sarà spazio per i concorsi: come ad esempio quelli delle Maschere singole, dei carri in miniatura, dei bambini in maschera e dei disegni su cartolina postale. Inoltre, ci sarà spazio anche per i concerti e per gli spettacoli di cabaret che si terranno in piazza Duomo nel corso delle serate: si segnala per l’occasione il concerto dei Brigantini sabato 30 gennaio gli spettacoli di Carlo Caneba ed altri comici conosciuti in ambito nazionale come Lello Analfino, Matranga e Munafò di Colorado Cafè. Nel vasto programma troverà risalto il ritorno della Lotteria del Carnevale con dei ricchi premi in palio per i vincitori, la cui estrazione finale è prevista per sabato 30 aprile

Infine, nonostante le polemiche registrate con le associazioni partigiane, l’organizzazione conferma l’appendice del carnevale che si svolgerà nel fine settimana del 23, 24 e 25 aprile, tre giornate in cui sfileranno i carri infiorati. Oltre i rappresentati delle aziende private che sponsorizzano il Carnevale di Acireale, sono state diverse le autorità civili e politiche presenti: il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo, il presidente del Consiglio comunale Rosario Raneri, l’assessore regionale al turismo Antony Barbagallo, il deputato regionale Nicola D’Agostino, il presidente della Fondazione del Carnevale Antonio Coniglio e Giulio Vasta, direttore artistico dell’evento. Ecco di seguito alcune delle loro dichiarazioni.

Antonio Coniglio: <<Ripartiamo con gli stessi carri poichè vogliamo creare le condizioni affinchè si possa realizzare la nuova cittadella del Carnevale, ma è anche vero che questo sarà un Carnevale ricco di molti eventi collaterali come spettacoli o percorsi di animazione. Sarà un Carnevale che punterà molto sulla destagionalizzazione dell’evento dato che nel fine settimana del 25 aprile ci saranno le sfilate dei carri infiorati e questo sarà un primo passo per fare il Carnevale tutto l’anno. Noi stiamo ragionando per obiettivi e cercheremo di mantenere gli impegni politici; a tal proposito a fine mese ci sarà la gara per l’appalto della nuova cittadella del Carnevale. Posso dire che questo Carnevale sarà un evento al passo con i tempi e dobbiamo porci il problema della costruzione dell’indotto turistico>>.

Antony Barbagallo: <<Sono contento di essere presente oggi. Il Carnevale di Acireale è una assoluta eccellenza siciliana e la Regione ha dato un contributo di cento mila euro, facendo la sua parte e dimostrando la vicinanza delle istituzioni nei confronti di questo evento. Prendiamo oggi due impegni: il primo quello di creare un museo del carnevale di Acireale per documentare la storia di questo evento, mentre il secondo impegno consiste nel potenziare il servizio e l’offerta turistica in modo da valorizzare e da promozionare tutto il territorio a coloro che verranno ad assistere al carnevale di Acireale>>.

Roberto Barbagallo: <<Ringrazio l’assessore regionale Barbagallo per l’impegno e la sensibilità della Regione nei confronti del carnevale. Quest’anno dovevamo scegliere se fare il carnevale con enorme difficoltà o cercare nuove strade. Vogliamo mettere in sicurezza la cittadella del carnevale e ci stiamo muovendo in tal senso. Cercheremo di dare una svolta a questo carnevale con l’utilizzo della cittadella per tutto l’anno perchè sappiamo che questa manifestazione può diventare il volano turistico di Acireale insieme a molte altre cose>>.

Nicola D’Agostino: <<Con l’assessore Barbagallo inizia un percorso comune che permetterà ad Acireale di voltare pagina. Abbiamo avuto il coraggio di fare delle scelte impopolari, ma è stata la scelta più giusta che potessimo fare perchè vogliamo mettere in sicurezza la cittadella, la quale attualmente è una struttura inadeguata persino in Africa. Possiamo ripartire solo in questa maniera ed affinchè il Carnevale acese possa avere un futuro c’è bisogno di strutture adeguate e di investimenti. Stiamo facendo un lavoro importantissimo per il futuro e vogliamo che il Carnevale di Acireale possa essere un’attrattiva turistica valida per tutto l’anno>>.

 

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button