fbpx
CronacheNews

Carnevale di Acireale, guai in vista per il Palio dei Normanni

Il quartiere Canali di Piazza Armerina non parteciperà al Palio dei Normanni previsto durante il Carnevale acese. A darne la notizia il presidente del comitato del quartiere citato Salvatore Arena in un comunicato indirizzato al sindaco Miroddi, all’assessore al turismo Giordani ed al magistrato dei quartieri.

Il rifiuto sarebbe maturato durante la riunione di giorno 21, specie dopo alcune dichiarazioni del consigliere piazzese Oliveri, che in un articolo da lui pubblicato, secondo quanto cita il comunicato ,“ha disconosciuto il potere di rappresentanza dei Comitati di quartiere e si è espresso in forme irrispettose, rispetto al ruolo che i Quartieri storici della Città hanno sempre svolto nell’organizzazione della manifestazione del Palio dei Normanni.”

Sembra che fra i motivi principali non ci sarebbe solo l’offesa arrecata da Oliveri, ma anche e soprattutto il carattere religioso dell’evento, incompatibile con lo spirito carnascialesco. Infatti il Palio ha “profondi legami con il culto di Maria SS. Delle Vittorie e con le tradizioni religiose e Mariane della nostra popolazione.”

Insomma, per i membri del Comitato Canali: ognuno a casa propria. Inoltre, per addolcire la pillola, non potranno essere utilizzati, pena “grave offesa”, né lo stemma del Quartiere né drappi e giubbe di colore rosso, tinta tradizionalmente utilizzata dai cavalieri appartenenti al Canali.

Con un quartiere in meno, ne rimangono ancora tre concordi, almeno finora, col sindaco Miroddi. Il guaio sarebbe ritrovarsi ad Acireale con un mini-Palio ristretto. Magari verde abete.

Tags
Mostra di più

Alberto S. Incarbone

21 appena compiuti ed una vita da studente davanti, di fronte a me vedo sempre nuove vie d'uscita. Gioco a fare il giornalista da quasi due anni, collaborando con TRA tv e Il Mercatino, anche se qualche volta mi diletto a fare il cameriere. Amo viaggiare a piedi per la Sicilia, ma soprattutto parlare, parlare con i vecchi. Radio, televisione, carta stampata e web non mi bastano: sogno una terra vergine da esplorare, in cui comunicare col pensiero. Nel frattempo mi trovate in giro ad intervistare qualcuno, sperando di fare domande intelligenti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker