fbpx
Primo PianoSenza categoria

Caritas distribuisce panini imbottiti in molte parrocchie di Catania

Le Caritas parrocchiali attivano la distribuzione di panini imbottiti e beni di prima necessità

Le Caritas parrocchiali del territorio dell’Arcidiocesi di Catania, composte da fedeli, sacerdoti, volontari sono collettivamente impegnate per sostenere i più bisognosi in questo grave momento di crisi sanitaria, sociale ed economica.

Inoltre, bisogna ricordare che la Caritas parrocchiale è sempre stata in stretto contatto con l’Help Center della Stazione Centrale tramite donazioni di offerte economiche e alimenti.

Infatti, nonostante le norme anticontagio le Caritas parrocchiali hanno comunque trovato il modo di aiutare i più poveri tramite donazioni di pacchi spesa e «panini imbottiti che per due volte alla settimana vengono consegnati alla Comunità di Sant’Egidio che si occupa della distribuzione.» spiega Padre Olivarius Kalupale Vice Parroco della parrocchia S.Maria della Mercede di Catania.

«Con l’emergenza abbiamo dovuto convertire le nostre donazioni di beni alimentari di prima necessità e a lunga conservazione- ha raccontato Padre Narciso Sunda, gesuita e parroco della parrocchia del SS. Crocifisso dei Miracoli- in olio d’oliva, tonno e sottilette, così da permettere la preparazione dei panini».

Alcuni parrocchiani, inoltre, con tutte le precauzioni del caso, distribuiscono pasti per strada, e poi: «Ci stiamo attivando per la distribuzione di buoni spesa» continua Padre Sunda.

L’attività di assistenza è attiva anche nel quartiere San Giorgio, con la Caritas parrocchiale della parrocchia Beato Padre Pio da Pietrelcina.

Il Parroco Don Piero Galvano, direttore della Caritas Diocesana, ha voluto raccontare il costante impegno dei suoi parrocchiani.

«Nelle ultime settimane, con l’intensificarsi dell’emergenza, non abbiamo fatto mancare il nostro sostegno, come parrocchia e come Caritas, con la preghiera e attraverso l’acquisto di beni materiali, tra cui un centinaio di litri di olio, e adesso abbiamo lanciato un’ulteriore raccolta di tonno in scatola».

«Dalla periferia al centro città, dove la parrocchia SS. Crocifisso dei Miracoli dei Padri Gesuiti di via Pantano è un’altra realtà particolarmente sensibile.» continua Don Galvano.

Caritas Diocesana un punto di riferimento

«Stiamo lavorando tutti in sinergia, come richiesto dal nostro Arcivescovo-sottolinea il presidente Beniamino Sorbera De Corbera dei “Cavalieri della Mercede di Catania”, la struttura che si trova in via di Sangiuliano n. 58- con la Caritas Diocesana che resta un punto di riferimento.»

Inoltre, continuano le attività della Caritas tra le quali: accoglienza diurna con servizio doccia, distribuzione vestiario e servizio di colazione, e poi alle 14 distribuzione del pasto da asporto e dei pacchi spesa.

«Non ci siamo mai fermati sul fronte del supporto a distanza-evidenzia Salvo Pappalardo, responsabile delle attività- e siamo sempre stati operativi per la donazioni di alimenti insieme a diverse realtà che operano nel territorio.»

«Viviamo e percepiamo situazioni complicate- ha concluso don Piero Galvano- anche per queste ragioni come Chiesa ci siamo impegnati ancora di più, in accordo col nostro Arcivescovo, per assistere e aiutare nel pieno rispetto di quelle che sono le indicazioni dell’autorità pubblica.»

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker