fbpx
CronacheMultimediaNews

Carico di droga dalla Calabria, arrestati in cinque VIDEO

La Sezione “Antidroga “ha tratto in arresto: CREA Paola Vittoria, (cl.1976); Giorgi Giovanni  (cl.1972), Buscema Walter  (cl.1992) e Buscema Andrea (cl.1989) responsabili, in concorso tra loro, del reato di trasporto, detenzione, cessione e acquisto di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

A seguito di attività info-investigativa il personale della Squadra Mobile Sezione “Antidroga” ha appreso che i BUSCEMA dovevano ricevere un carico di cocaina da un soggetto calabrese della Locride, di Bovalino, indicato come GIORGI Giovanni, con precedenti per reati in materia di stupefacenti.

Le notizie erano che nella mattinata del 26 giugno sarebbe giunto in questo centro, GIORGI Giovanni che avrebbe scortato una donna, viaggiante da sola a bordo di una Fiat croma di colore grigio metallizzato, all’interno della quale era stato occultato lo stupefacente.

Dopo avere effettuato preliminari accertamenti che consentivano di appurare che GIORGI aveva una Renault Captur (intestata alla moglie), dalle prime ore del mattino di ieri, il personale della Squadra Mobile predisponeva un mirato servizio di osservazione presso i caselli dell’autostrada A/18 in località San Gregorio.

Dopo lunghe ore di attesa, gli agenti notavano un’autovettura Fiat Croma con a bordo una donna, successivamente identificata come Crea Paola Vittoria. Il personale procedeva a bloccare la donna, seguita a distanza da GIORGI a bordo proprio della Renault Captur segnalata, entrambi provenienti dalla Calabria.

La donna manifestava subito segni di insofferenza: la sua eccessiva irrequietezza lasciava ritenere che la soffiata potesse essere giusta, pertanto i due venivano condotti pressi gli Uffici della Mobile.

A seguito di minuziosa perquisizione, all’interno dell’autovettura condotta dalla CREA, abilmente occultati sotto il sedile anteriore, venivano rinvenuti nr. 5 panetti contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo di kg. 5,5.

Da un controllo immediato dei telefoni si aveva modo di accertare come la donna comunicasse, durante il tragitto Locride-Catania, tramite “WhatsApp”, con GIORGI Giovanni che utilizzava come nome profilo “Scarface”, il quale si sincerava della regolarità del viaggio. L’uomo veniva trovato in possesso di un ulteriore apparecchio cellulare in cui erano presenti degli sms intercorsi con  BUSCEMA Walter, destinatario indicato dello stupefacente che dal tenore dei messaggi era chiaro fosse in attesa del carico.

Sfruttando tale elemento, gli investigatori inviavano, dal telefono del predetto GIORGI, un messaggio verso l’utenza di Buscema, recitante “Buon giorno 20 minuti sono da te” che rispondeva “Ok”. Gli Agenti dell’Antidroga, utilizzando la vettura del GIORGI, si recavano presso l’abitazione del BUSCEMA Walter, e giunti nei pressi inviavano un ulteriore messaggio verso la sua utenza: “Mi apri” . BUSCEMA Walter, affacciatosi dal balcone della propria abitazione, notata l’auto di GIORGI che evidentemente conosceva utilizzando un telecomando, apriva il cancello automatico che dava accesso ai garage. Sull’uscio di casa i fratelli BUSCEMA, esterrefatti si trovavano di fronte gli Agenti dell’Antidroga che nel corso della perquisizione domiciliare rinvenivano e sequestravano la somma di 43.000 euro in contanti, che costituiva un acconto per l’acquisto dello stupefacente.

Espletate le formalità di rito, i cinque sono stati associati presso il carcere di Catania “Piazza Lanza” a disposizione dell’A.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker