fbpx
NeraNewsNews in evidenza

Carcere duro per Andrea Nizza il boss di Librino

Catania – Arrivato per Andrea Nizza il carcere duro.

Come riportato da livesicilia il provvedimento firmato dal Ministero della Giustizia è arrivato lo scorso mese.

Il boss, che si trovava fra i 100 ricercati più pericolosi al mondo, fu arrestato lo scorso gennaio (articolo arresto Andrea Nizza).

Condannato a dicembre del 2014 a 6 anni e 8 mesi di reclusione nell’ambito del processo “fiori bianchi”, Andrea Nizza, imputato di associazione mafiosa, è accusato di far parte di un gruppo criminale di rilievo internazionale che opera tra “Catania, Albania e Grecia”, con l’aggravante di aver commesso reati transnazionali.

Controllava le piazza di spaccio di Librino, San Cristoforo e San Giovanni Galermo. In primo grado è stato condannato per omicidio pluriaggravato.

La sua famiglia ha sempre contato dentro Cosa nostra, per un periodo ha vissuto all’ombra del fratello più grande Fabrizio che ha fornito un importante contributo alle indagini ma le ricerche sono sempre risultate difficili, perché il boss gode di una rete di fedelissimi che gli garantiscono la copertura dalle forze dell’ordine.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button