fbpx
CronacheNewsNews in evidenzaPrimo Piano

Carcere di Caltagirone senza acqua, la protesta dei detenuti

200 detenuti protestano per la mancanza d'acqua al carcere di Caltagirone

Catania – Senza acqua e assistenza sanitaria, ma manca anche il necessario personale penitenziario. Sono questi i motivi che hanno spinto ieri i 200 detenuti del carcere di Caltagirone a protestare.

A renderlo noto è stato Domenico Nicotra, segretario generale aggiunto dell’OSAPP, secondo il quale i detenuti dopo essere usciti dalle celle alle ore 10.30 per recarsi nei locali dediti al passeggio, si sarebbero rifiutati di tornarci. La protesta si è conclusa alle 15.30.

I detenuti lamentano anche la mancanza di personale penitenziario necessario per lo svolgimento dei programmi di trattamento, quali educatori, psichiatri ed altre figure consone.

«Il competente e proficuo operato del personale di Polizia Penitenziaria ha evitato che la protesta sfociasse in atti di violenza», ha dichiarato il Domenico Nicotra.

«È evidente che con l’attuale carenza di organico di circa 50 unità di Polizia Penitenziaria e l’assenza di graduati di riferimento in questa occasione si è scongiurato un epilogo peggiore solo perché nelle intenzioni dei 200 detenuti vi era quella di dare solo un segnale concreto senza per altro arrecare pregiudizi alla sicurezza. Ma se un giorno le intenzioni fossero diverse?», conclude Nicotra, come riporta la sicilia.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button