fbpx
CronacheNewsNews in evidenzaPrimo Piano

Carabinieri, il nuovo comandante Covetti torna in Sicilia dopo 25 anni

È napoletano ma si definisce di "formazione siciliana", dalla Camera dei Deputati a Catania

In Sicilia si sente “a casa”. E non solo perché, da napoletano, ha ritrovato la bellezza di una terra arricchita dal mare e dal vulcano. Ma soprattutto perché della Sicilia ha vissuto quello che definisce il suo “Rinascimento”. Per il colonnello Raffaele Covetti, nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri etnei, il ritorno nell’isola è un trasferimento ben voluto e familiare.

Sono arrivato in Sicilia nel 1992,  quando via D’Amelio era ancora distrutta. Dopo 7 anni, quando l’ho lasciata, questa terra era notevolmente migliorata”. Ricostruisce la sua storia davanti alla stampa e saluta Catania, ringrazia i predecessori e ricorda i “risultati eccezionali che hanno reso il Comando di Catania un reparto di punta nell’Arma dei Carabinieri”.

Il colonnello Covetti, classe 1969, arriva ai piedi dell’Etna dopo aver guidato il Comando Carabinieri della Camera dei Deputati. Ma nel suo curriculum c’è molto altro: da Ufficiale Superiore, è stato Addetto all’Ufficio Criminalità Organizzata dello Stato Maggiore dei Carabinieri, Comandante del Battaglione Carabinieri presso l’Accademia Militare di Modena. Si è poi occupato dei servizi pre-Giubileo del 2000 e ha avuto diverse esperienze in Sicilia da Ufficiale Inferiore: per esempio, è stato a capo del Nucleo Radiomobile di Palermo e della Compagnia di Carini.

“A Catania potrò puntare su dei collaboratori estremamente motivati e spero di incrementare un’azione già eccellente. Bisogna aumentare l’attività preventiva, partire dalle scuole, e trasmettere ai cittadini che siamo al loro servizio”, ha aggiunto il Comandante. “Ho già riscontrato un ottimo clima di collaborazione con le altre istituzioni, faremo molto bene tutti insieme”.

Sposato e padre di due figli, Covetti ha intrapreso la carriera militare nel 1985. Laureato in Giurisprudenza all’Università Sapienza e in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna presso l’Università Tor Vergata, ha conseguito i masters di secondo livello in Studi Internazionali Strategico-Militari e Scienze dell’Organizzazione e quello di primo livello in Scienze delle Migrazioni. Ha frequentato, inoltre, l’Undicesimo corso ISSMI presso il Centro Alti Studi della Difesa e il Decimo Corso per Consigliere Giuridico nelle Forze Armate presso il Centro Alti Studi della Difesa.

Raccolgo un’eredità importante – ha concluso Covetti – perchè i miei predecessori sono tutti ufficiali di elevatissimo livello, con immenso piacere sono ritornato nella vostra, anzi, nella nostra Sicilia”.

 

Tags
Mostra di più

Serena Di Stefano

Versatile, volubile e più frizzante della Citrosodina, se fossi un sapore sarei di certo il sale: piacevole solo se a piccole dosi. Orientamento religioso-ideologico-politico-culturale: Pier Paolo Pasolini. Laureata in Lettere Moderne e specializzata in Editoria e Scrittura, ho fatto due scelte che mi ero detta “non avrei mai compiuto”: tornare a Catania e fare giornalismo. A occhio e croce, il mio vocabolario fatica a legittimare le parole “mai” e “sempre”, per tutto il resto però c’è il “Sinonimi e contrari” sul comodino. Promemoria per la scrittura: scrivere soltanto notizie vere, utili e imparziali. Promemoria per la vita: sorridere e ringraziare.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.