fbpx
Primo PianoSanitá

Cara ministra Giulia Grillo ti scrivo per sciogliere l’Ordine dei Medici di Catania

L'istanza di commissariamento

Lo Studio Legale Riccioli di C.so delle Province ha premuto il tasto “invio”. È stata inoltrata la pec con l’istanza di scioglimento del Consiglio direttivo e delle commissioni di albo dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Catania.
I destinatari? Il Ministro della Salute Giulia Grillo e gli organi preposti.

Sono gli avvocati Dario Riccioli, Attilio Luigi Maria Toscano e Rocco Mauro Todero ad avere ricevuto mandato dai consiglieri dimissionari dell’Ordine dei Medici. Si tratta dei dottori Emanuele Cosentino, Lucio Di Mauro, Rosalia Lo Gerfo, Alfio Pennisi e Antonino Rizzo, .

L’istanza di commissariamento

“La predetta istanza – si legge nel comunicato – si è resa necessaria in seguito all’acquisizione al protocollo delle complessive dimissioni di n. 10 consiglieri su n. 17 e alla successiva dimissione del segretario del Consiglio direttivo determinandosi, di fatto, la paralisi delle funzioni dello stesso“.

“Secondo la valutazione fatta dai consiglieri dimissionari che ci hanno conferito mandato e come riportato nelle motivazioni contenute nelle lettere di dimissioni, a prescindere dalle sollecitazioni ricevute dalla Comunità medica provinciale di Catania per i fatti che hanno caratterizzato in negativo negli ultimi mesi l’immagine dell’OMCeO, le elezioni suppletive, indette irritualmente per il prossimo 21, 22 e 23 settembre 2018, non sono idonee a risanare il danno determinatosi”.

“Pertanto, solo il commissariamento può ripristinare le funzioni pubbliche dell’Ordine affidando alla sovranità dell’Assemblea la ricostruzione globale dell’Organo”, si legge in conclusione.

Il dis-ordine dei medici di Catania

L’istanza è chiaramente un atto dovuto che tuttavia metterebbe alla berlina il Presidente Massimo Buscema. Tutto comincia il 4 luglio scorso con l’assemblea a porte chiuse convocata per sfiduciare il dr. Buscema, ma alla quale sono seguite le dimissioni di sei consiglieri che hanno dato il via agli abbandoni fino alla decadenza del quorum.

Il casus belli in prima battuta sembrava riguardasse il rinvio a giudizio piombato sul presidente Massimo Buscema accusato di calunnia contro due dirigenti dell’Asp, e la denuncia per aggressione. Ma altri potrebbero essere i nodi che il Ministro Giulia Grillo nei prossimi mesi sarà impegnata a sciogliere.

 

Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button