fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Capodanno ad Acireale: teppisti fanno esplodere un contenitore dei rifiuti

La notte di San Silvestro, la quale ha sancito il passaggio dal 2015 al 2016, ad Acireale è trascorsa tranquilla senza incidenti dovuti al lancio delle tradizionali bombe. A differenza dei colleghi di molti Comuni vicini, Roberto Barbagallo, sindaco della città delle Cento Campane non ha firmato l’ordinanza riguardo il divieto di sparare fuochi d’artificio, un atto che alla luce dei fatti è sembrato più simbolico che efficace dato che nelle città in cui vigeva questa proibizione si è sparato senza alcun tipo di problema anche per la mancanza di controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine, le quali almeno sulla carta avrebbero dovuto dare una continuità concreta alle decisioni delle istituzioni locali.

Come accennato in precedenza, ad Acireale non si sono registrati incidenti con gli acesi che, allo scoccare della mezzanotte, hanno dato vita alle celebrazioni dell’avvento del nuovo anno con i classici botti di Capodanno. Tuttavia, ieri sera ad Acireale nelle ore precedenti la mezzanotte bisogna annotare quello che risulta essere come l’unico episodio fuori dalle righe della civiltà; per l’esattezza in piazza Madonna della Pace, uno slargo ubicato nel quartiere di San Martino, alcuni teppisti alla ricerca di emozioni forti, probabilmente con dei petardi, hanno fatto esplodere un contenitore dei rifiuti.

L’atto vandalico, oltre che un attimo di paura ai residenti del luogo spaventati dal forte botto, ha causato la completa distruzione del contenitore della spazzatura, con i rifiuti i quali con la forza d’urto dell’esplosione si sono sparsi in tutta la strada.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button