fbpx
NewsNews in evidenzaPolitica

Acireale: bilancio di previsione 2017, rimodulati i capitoli di spesa

Equità nella tassazione con sgravi fiscali nella TARI per diversamente abili e unico occupante e mantenimento della qualità nei servizi, educativi e sanitari, sia con le risorse in bilancio sia sfruttando il Pon Inclusione.

Il sindaco Roberto Barbagallo, nei giorni scorsi ha voluto evidenziare all’aula consiliare, prima dell’approvazione del Bilancio di previsione 2017, il grande lavoro del Settore Politiche Sociali. “Lo scorso anno abbiamo aggiunto delle risorse, anche dal mio fondo di riserva, per l’assistenza agli alunni con disturbi dello spettro autistico. Abbiamo riscontrato un aumento del numero dei bambini che necessitano di assistenza speciale, alcune famiglie hanno scelto di traferirsi nel Comune di Acireale, proprio perché trovano un’assistenza per i propri figli che non trovano negli altri Comuni. Speriamo che l’Asp e la Regione possano contribuire in modo più sostanzioso”.

L’Assessore alle Politiche Sociali Adele D’Anna spiega la rimodulazione dei capitoli di spesa del settore Politiche Sociali:

“Esprimo la mia soddisfazione per il fatto che siamo riusciti ad approvare a inizio anno il Bilancio di previsione, questo ci  consente  di poter lavorare con una programmazione di ampio respiro e non soltanto a breve termine. Nel settore delle Politiche Sociali abbiamo ampliato le risorse, sfruttando tutte le linee progettuali legate ai fondi comunitari, l’ultima progettualità in ordine di tempo, presentata il 13 febbraio, è il ‘Pon Inclusione’, che con 3 milioni di euro, suddivisi nelle tre annualità, per tutto il Distretto Socio-Sanitario ci consente di mettere in campo misure attive di formazione, lavoro e sostegno alla micro impresa per i beneficiari del servizio SIA, servizio volto al contrasto della povertà. Inoltre l’ascolto delle esigenze del territorio mi ha portato alla decisione di rimodulare alcuni capitoli di spesa elaborandone di nuovi al fine di soddisfare  bisogni emergenti. In particolare mi riferisco a cinque capitoli di spesa pensati per intervenire in aree ad oggi scoperte e sono : borse lavoro per soggetti con vulnerabilità  psichiche e borse lavoro per soggetti svantaggiati, emergenza abitativa,  attività di inclusione sociale per soggetti a rischio di esclusione con patologie psichiatriche e attività di grest per minori svantaggiati,- spiega Adele D’Anna.

-I Numeri raccontano storie-, ci ricorda il nostro Consulente economico Salvo Nicotra, una massima che mi sento di condividere pienamente e mi permetto di aggiungere che non solo le raccontano, ma  ci permettono anche di scriverle ; dentro i numeri deve esserci un pensiero , una visione, i numeri del bilancio sono materia viva e vibrante, perché  consentono percorsi e progetti che possono davvero fare la differenza nella qualità della vita di una famiglia, di un bambino, di un giovane disoccupato”.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.