Primo PianoSport

Caos Serie B e Catania, la storia continua. Martedì udienza al Tar

A Roma sarà dibattuto il ricorso presentato dai legali della società rossazzurra

Il caos Serie B continua e domani potrebbe esserci una nuova puntata con ulteriori colpi di scena per il Catania.

Sabato scorso è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo del decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri giovedì sera, sul riordino della giustizia sportiva.

Il decreto legge permette “al Coni di avvalersi del patrocinio dell’Avvocatura dello Stato e riserva alla competenza del Tar del Lazio le controversie” su provvedimenti di ammissione ed esclusione da competizioni professionistiche società o sportive.

Ricorso al Tar del Lazio per il Catania

In un’intervista rilasciata al quotidiano La Sicilia interviene l’avvocato del Catania, Giuseppe Gitto. Il legale annuncia che domani al Tar del Lazio si discuterà sul merito al ricorso presentato dal Catania sugli atti promulgati da Fabbricini.

“Finalmente, anche se con ritardo, il governo ha compreso che in alcune materie, come quella che ci riguarda, la giustizia sportiva fa fatica, per usare un eufemismo, a giudicare con serenità. E quindi, ha adottato il più drastico dei rimedi”. Ad affermarlo è il legale della società rossazzurra.

“Domani discuteremo il ricorso al Tar del Lazio e chiederemo la decisione. Siamo certi della bontà delle nostre tesi”, conclude Gitto.

I possibili scenari per il Catania

Allo stato attuale, però, con la Serie B alla 7/a giornata e la C alla 6/a giornata con le date dei recuperi delle gare del Catania già fissate, pensare di stravolgere tutto non è facile, anzi.

Una probabile vittoria in sede amministrativa aprirebbe la strada a un ricco risarcimento. Nell’estate appena trascorsa e nei primi giorni d’autunno, però, tutto è accaduto.

Non è nemmeno escluso che il nuovo presidente della Figc, verosimilmente Gabriele Gravina, come anticipato da L’Urlo, spinga per il ritorno della B a 22 a partire dal 2019-2020 con 7 promozioni dalla C.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.