fbpx
Sport

Caos Catania: arrivano i primi licenziamenti a pochi giorni dal ritiro più incerto della storia rossazzurra

E’ trascorso un mese dallo scoppio dello scandalo i “Treni del gol” che ha investito come uno ciclone il Calcio Catania e che rischia di minare l’esistenza stessa della società rossazzurra. Dopo gli arresti domiciliari e le conseguenti dimissioni di Pulvirenti e Cosentino e la conseguente nomina di Carmelo Milazzo quale amministratore unico che ha permesso di gestire le incombenze relative alla presentazione dei documenti necessari per l’iscrizione della squadra in serie B, in città cresce il fermento. La tifoseria sotto shock aspetta con ansia la sentenza della giustizia sportiva che non arriverà prima del 10 agosto e si augura che, volontà di Pulvirenti e cordate permettendo, il Catania cambi proprietario nel più breve tempo possibile con la speranza che un segnale di discontinuità allegerisca la pena che potrebbe nel peggiore delle ipotesi spedire gli etnei tra i dilettanti. La totale incapacità gestionale negli ultimi due anni di uno dei club più virtuosi dell’intero panorama calcistico italiano, ha lasciato in eredità dei bilanci in profondo rosso compreso quello provvisorio al 30 giugno di quest’anno. Non lascia sorpresi, quindi, la notizia di quest’oggi circa il licenziamento di 10 dei 15 dipendenti del Calcio Catania (tra cui contabili, addetti all’amministrazione, giardinieri, commesse dei Catania point).

In questo clima di totale incertezza con tutta la rosa in partenza e la spada di Damocle della probabile retrocessione, tramite il sito ufficiale, la società ha informato che i calciatori si ritroveranno a Torre del Grifo Village dal 27 al 29 luglio per sostenere le visite mediche e i test atletici prima del ritiro che scatterà il 30 luglio.

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.